martedì 28 febbraio | 12:00
pubblicato il 16/feb/2017 18:08

Florenzi: domani nuova operazione, si teme rottura crociato

Se la diagnosi fosse confermata, stagione finita per il romanista

Florenzi: domani nuova operazione, si teme rottura crociato

Roma, 16 feb. (askanews) - Nuova operazione per la rottura del legamento crociato del ginocchio sinistro per Alessandro Florenzi. Il giocatore della Roma, domani mattina eseguirà l'artroscopia e poi dovrebbe subire un altro intervento chirurgico dopo quello dello scorso ottobre . Lunedì si è lunedì si è di nuovo fatto male mentre si allenava con la Primavera e dai primi esami la situazione è apparsa subito grave. Anche se non ci sono diagnosi ufficiali, si spera, anche se poco, che la distorsione alla fine non abbia portato la rottura del crociato ma soltanto domani si avrà la certezza di quello che, soprattutto dopo le parole di Spalletti di ieri, è un timore fondato. Molto probabilmente la stagione di Florenzi sembra terminata anche se soltanto dopo l'intevrento di domani si capiranno gli effettivi tempi di recupero.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Calcio
Zamparini: "Mi dimetto da presidente del Palermo, mollo tutto"
F1
Test Barcellona: primo Hamilton, ma Vettel è subito dietro
Golf
Pga tour, Honda classic a Rickie Fowler, Molinari 14mo
F1
Valtteri Bottas: "Guidare una Mercedes è soddisfazione enorme"
Altre sezioni
Salute e Benessere
Malattie rare, Scaccabarozzi: 560 farmaci in sviluppo nel mondo
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
SpaceX invierà due turisti spaziali attorno alla Luna a fine 2018
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech