sabato 21 gennaio | 12:03
pubblicato il 12/gen/2017 12:08

City sotto inchiesta per comportamento elusivo nell'antidoping

Non avrebbe comunicato modifiche di orari e luoghi degli atleti

City sotto inchiesta per comportamento elusivo nell'antidoping

Roma, 12 gen. (askanews) - La federcalcio inglese ha aperto un'indagine per un comportamento "elusivo" del Manchester City in materia di anti-doping. Secondo la Football Association le società di calcio sono tenute obbligatoriamente a comunicare ogni variazione che possa influire sulla possibilità di effettuare i controlli anti-doping, anche a sorpresa, ed il City ha già eluso tre volte questa normativa. Nel regolamento della FA è stabilito che devono essere comunicati modifiche di orari e luoghi per gli allenamenti, cambi di domicili anche momentanei del propri atleti ma, evidentemente, questo nè accaduto anche se non risulta che alcun giocatore del City sia stato trovato positivo. Ora la società britannica ha tempo fino al 19 gennaio per presentare delle sue deduzioni.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Golf
Pga tour, nel Careerbuilder challenge Francesco Molinari 34mo
Calcio
Cassano verso la rescissione del contratto con la Sampdoria
Golf
Eurotour, Kaymer al comando, Manassero gran rimonta
Basket Nba
Charlotte supera Toronto, Belinelli sei punti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4