Header Top
Logo
Venerdì 18 Ottobre 2019

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Sport
  • Open d’Italia, Ottomila spettatori all’Olgiata,Fitzpatrick leader

colonna Sinistra
Sabato 12 ottobre 2019 - 20:30

Open d’Italia, Ottomila spettatori all’Olgiata,Fitzpatrick leader

Cresce il numero degli spettatori per l'Open
Open d’Italia, Ottomila spettatori all’Olgiata,Fitzpatrick leader

Roma, 12 ott. (askanews) – Continua a crescere il numero degli spettatori che nella terza giornata di gara ha toccato quota 8.000. Sono così salite a 21.000 le presenze complessive dopo le 6.000 della prima giornata e le 7.000 della seconda. L’inglese Matthew Fitzpatrick è rimasto al comando con 200 (67 65 68, -13) colpi a un giro dal termine del 76° Open d’Italia, quinta tappa delle Rolex Series dell’European Tour, che si sta svolgendo sul difficile percorso dell’Olgiata Golf Club (par 71) a Roma. Ha perso due posizioni, ma può dire ancora la sua nella corsa al titolo, Andrea Pavan, decimo con 206 (69 67 70, -7), mentre ha effettuato un bel recupero Francesco Laporta, da 28° a 13° con 207 (69 70 68, -6), affiancato dall’inglese Danny Willett. Sono oltre metà classifica Edoardo Molinari, 44° con 212 (-1), Renato Paratore, Nino Bertasio e Guido Migliozzi, 51.i con 213 (par). La stessa posizione è occupata dall’inglese Justin Rose, numero cinque mondiale e campione olimpico, sicuramente la delusione della giornata, precipitato dal terzo posto dopo un pesante 78 (+7).

Matthew Fitzpatrick, 25enne di Sheffield, con cinque titoli sul circuito che ha ottenuto entro l’età di 24 anni, primato per un britannico, ha recuperato la leadership con un bel finale in cui ha messo a segno quattro birdie sulle ultime sei buche (dopo un birdie e due bogey) per il 68 (-3), che gli ha permesso di superare lo statunitense Kurt Kitayama (201, -12), 26enne di Chico (California), con due successi sul tour. Saranno in competizione per il titolo anche lo scozzese Robert MacIntyre (202, -11), l’inglese Matt Wallace e l’austriaco Bernd Wiesberger (203, -10), il danese Soren Kjeldsen (204, -9), così come il coreano Jeunghun Wang e gli inglesi Aaron Rai e Andrew Johnston, settimi con 205 (-8).

Ha perso terreno il sudafricano Rory Sabbatini, che di recente ha preso la nazionalità slovacca, 28° con 210 (-3). Nel secondo giro non ha superato il taglio Francesco Molinari e insieme a lui hanno lasciato il campo dopo 36 buche anche l’irlandese Shane Lowry e gli inglesi Ian Poulter e Paul Casey.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su