Header Top
Logo
Domenica 20 Ottobre 2019

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Sport
  • Open d’Italia, Montali: “Punta di diamante del progetto Ryder”

colonna Sinistra
Lunedì 30 settembre 2019 - 13:08

Open d’Italia, Montali: “Punta di diamante del progetto Ryder”

Per la Ryder attese 300mila persone"
Open d’Italia, Montali: “Punta di diamante del progetto Ryder”

Roma, 30 set. (askanews) – “Nella settimana del 2022 ci aspettiamo trecentomila persone, per ottocento milioni di case raggiunte nel mondo. L’Open d’Italia è l’evento più importante del progetto Ryder Cup che non è solo una gara di sette giorni ma un progetto lungo 12 anni che terminerà solo nel 2027 con due obiettivi principali per il Paese: valorizzazione del territorio e turismo golfistico”. Lo ha detto Gian Paolo Montali, direttore generale del progetto Ryder Cup 2022, dal Salone d’Onore del Coni nel corso della conferenza stampa di presentazione della massima rassegna nazionale di golf, in programma all’Olgiata GC di Roma dal 10 al 13 ottobre. “Un grazie a Nicola Zingaretti, Presidente della Regione Lazio – ha proseguito – ospitare le prossime tre edizioni della massima rassegna nazionale di golf nel Lazio rappresenta una grande opportunità. Di valorizzazione del territorio e in particolare di Roma anche per quel che riguarda l’incremento del turismo golfistico. Comune e Regione stiamo creando una grande sinergia per fare di questo Open una icona organizzativa e non solo una icona sportiva per lasciare una legacy che riguarda la viabilità del territorio. Attraverso il golf anche le comunità locali possano avere dei vantaggi “. Il 76° Open d’Italia sarà il cuore dei progetti Ryder Cup 2022 come un contenitore che racchiude inclusione sociale (Open disabili, golf e autismo, villaggio con attenzione ai disabili), e ancora ‘Golf a scuola’ (“in alcuni casi sostituiamo l’ora di eduzazione fisica, passeremo da 32 a 45 istituti scolastici coinvolti grazie all’Istituto per il Credito sportivo”) e ‘Golf è Donna’. Un grazie anche al Coni per il supporto che offrirà, garantendo personale qualificato all’interno del Family Open nel Villaggio Commerciale all’Olgiata. Per la prima volta l’evento vanterà una triplice copertura televisiva in virtù dell’accordo tra Infront e tre diversi broadcaster: Sky e Golftv e soprattutto la Rai che trasmetterà in differita nei primi giorni e l’ultimo in diretta. “Un significativo traguardo che va nella direzione di quanto promesso nel progetto Ryder Cup 2022, con la magia del golf che entrerà nelle case degli italiani e permetterà di rafforzare il messaggio di uno sport aperto a tutti”.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su