Header Top
Logo
Mercoledì 20 Novembre 2019

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Sport
  • L’Open d’Italia dei campioni, all’Olgiata anche Lowry

colonna Sinistra
Martedì 10 settembre 2019 - 15:15

L’Open d’Italia dei campioni, all’Olgiata anche Lowry

Il vincitore dell'Open Championship tra i protagonisti
L’Open d’Italia dei campioni, all’Olgiata anche Lowry

Roma, 10 set. (askanews) – I campioni delle ultime due edizioni dell’Open Championship, il Major più antico del golf (prima edizione nel 1860), per l’Open d’Italia 2019. Shane Lowry, Francesco Molinari (vincitore a Carnoustie nel 2018), i britannici Justin Rose e Paul Casey e tanti altri big internazionali saranno tra i grandi protagonisti della 76esima edizione della massima rassegna nazionale di golf (evento principale del Progetto Ryder Cup 2022) in programma all’Olgiata Golf Club di Roma dal 10 al 13 ottobre. Il top player irlandese è pronto a scendere in campo nel quinto torneo 2019 delle Rolex Series dell’European Tour che metterà in palio non solo un montepremi complessivo da 7 milioni di dollari (che manterrà fino al 2027), ma anche punti fondamentali nella corsa alla Race to Dubai – l’ordine di merito del massimo circuito continentale – e in quella per le qualificazioni del Team Europe alla Ryder Cup 2020 (25-27 settembre nel Wisconsin, Stati Uniti). Lowry, 32enne di Clara, nella Capitale sarà chiamato a rafforzare l’attuale leadership nella Race to Dubai (vinta lo scorso anno da “Chicco” Molinari) e inseguire il secondo titolo Rolex Series – dopo quello dello scorso gennaio nell’Abu Dhabi HSBC Championship – per un palmarès che comprende anche un WGC (Bridgestone Invitational, 2015). “Sono davvero entusiasta di tornare in Italia e, in particolar modo, in una città meravigliosa come Roma – afferma Lowry – Scendere in campo come campione dell’Open Championship insieme a Molinari, protagonista di una grande vittoria a Carnoustie nel 2018, renderà questa settimana davvero speciale”. “In vista dell’edizione italiana della Ryder Cup 2022, questo torneo rappresenta un fiore all’occhiello del massimo circuito europeo che garantirà punti importanti non solo per la qualificazione alla sfida Usa-Europa del 2020 ma anche per la volata finale alla Race to Dubai”.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su