Header Top
Logo
Mercoledì 21 Agosto 2019

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Sport
  • Progetto Lazio-Uninettuno per Sport, Educazione e Cultura

colonna Sinistra
Mercoledì 31 luglio 2019 - 16:32

Progetto Lazio-Uninettuno per Sport, Educazione e Cultura

Destinato a fornire l'opportunità di perfezionarsi
Progetto Lazio-Uninettuno per Sport, Educazione e Cultura

Roma, 31 lug. (askanews) – Allenare non solo il fisico con l’attività sportiva, ma anche le menti dei tanti atleti del mondo del calcio. La Società Sportiva Lazio e l’Università Telematica Internazionale Uninettuno hanno annunciato la nascita della prima “Scuola di Formazione Post Carriera S.S. Lazio Settore Giovanile e Squadra Femminile”. Questo progetto ha come obiettivo quello di affrontare la fase critica del ritiro una volta terminata la propria carriera. Meno del 45% dei ragazzi coinvolti riesce a diventare un calciatore professionista; in Italia il settore femminile non è attualmente riconosciuto in ambito professionistico. In Premier League oltre il 40% degli ex calciatori va in bancarotta, entro i primi 5 anni dalla loro fine carriera agonistica (fonte BBC). L’Università Uninettuno vuole sostenere la professionalizzazione delle atlete calciatrici della squadra femminile della S.S. Lazio, per consentire loro di frequentare a distanza il nuovo Master in “Applied Sports Performance”.

Questo Master è realizzato in collaborazione con i professionisti Adrian Lamb (Head of High Performance Coach di diverse squadre della Premier League Inglese e fondatore della Pilars of Performance) e Michael Clegg (ex calciatore del Manchester United, allievo di Sir Alex Ferguson, oggi capo preparatore atletico della prima squadra del Manchester United e fondatore della Società di coaching Seed of Speed).

“La nascita di questo progetto è in linea con la missione che ha sempre portato avanti la nostra Università: quella di democratizzare l’accesso al sapere, portando l’Università nelle case di tutti. Il valore aggiunto di un progetto con UNINETTUNO è anche quello di permettere ai giovani calciatori di far parte di una community internazionale di oltre 20mila studenti che provengono da 167 diversi Paesi del mondo, e docenti che provengono dalle migliori Università del mondo” ha detto Maria Amata Garito, Rettore UNINETTUNO.

“La S.S. Lazio compie un nuovo e significativo passo in avanti. Il progetto di formazione post-carriera per i ragazzi e le ragazze dei settori giovanili, realizzato in collaborazione con l’Università Telematica Internazionale Uninettuno e con il sostegno di Banca Igea, rappresenta una iniziativa innovativa tesa ad assicurare ai giovani calciatori ed alle giovani calciatrici una adeguata preparazione per strade professionali da intraprendere nel caso di una mancata riuscita nella attività sportiva” ha aggiunto Claudio Lotito, Presidente S.S.Lazio.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su