Header Top
Logo
Mercoledì 21 Agosto 2019

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Sport
  • 76°open d’Italia: Justin Rose, un altro top player all’Olgiata

colonna Sinistra
Lunedì 1 luglio 2019 - 14:51

76°open d’Italia: Justin Rose, un altro top player all’Olgiata

Dopo Francesco Molinari e Olesen, anche il numero 4 al mondo
76°open d’Italia: Justin Rose, un altro top player all’Olgiata

Roma, 1 lug. (askanews) – Un altro campione in gara nel 76° Open d’Italia per un field che si preannuncia di altissimo profilo. Dopo le conferme di Francesco Molinari (numero 6 del world ranking) e Thorbjorn Olesen (campione in carica), anche l’inglese Justin Rose reciterà un ruolo da protagonista nella competizione. Il campione olimpico di Rio 2016, numero 4 mondiale, sarà una delle star del torneo delle Rolex Series dell’European Tour che verrà disputato all’Olgiata Golf Club di Roma dal 10 al 13 ottobre 2019.

Il britannico torna all’Olgiata a 17 anni di distanza, quando nella prima edizione dell’Open d’Italia ospitata dal circolo romano si impose Ian Poulter. Rose inseguirà il terzo titolo in carriera delle Rolex Series – dopo la doppietta nel Turkish Airlines 2017 e 2018 – per arricchire il suo straordinario palmares di un nuovo successo. “Sono entusiasta di tornare in Italia – le dichiarazioni del trentottenne inglese – e in particolare a Roma, una città davvero fantastica e un valore aggiunto per noi giocatori. La storia e la tradizione dell’Open d’Italia lo rendono un evento davvero speciale, tra i migliori del circuito europeo. È sempre bello tornare in Europa – ha aggiunto Rose – e sarà esaltante rigiocare all’Olgiata tanti anni dopo in una fase diversa della mia carriera. I fan italiani sono fantastici, amano lo sport. Con l’edizione italiana della Ryder all’orizzonte e i recenti successi di Francesco Molinari, sarà una settimana fantastica in una delle città più iconiche al mondo”. per l’abbonamento, acquistabile a 40 euro.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su