Header Top
Logo
Lunedì 21 Gennaio 2019

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Sport
  • Giochi 2026, Cio: da Milano-Cortina e Stoccolma dossier innovativi

colonna Sinistra
Venerdì 11 gennaio 2019 - 17:48

Giochi 2026, Cio: da Milano-Cortina e Stoccolma dossier innovativi

Commissione in Svezia da 12 a 16 marzo, in Italia da 2 a 6 aprile
Giochi 2026, Cio: da Milano-Cortina e Stoccolma dossier innovativi

Milano, 11 gen. (askanews) – Il Comitato olimpico internazionale ha ricevuto oggi i dossier di candidatura di Stoccolma-Are (Svezia) e Milano-Cortina (Italia) per i Giochi olimpici invernali del 2026 e li giudica entrambi “innovativi”. Lo si legge in una nota nella quale il presidente della Commissione di valutazione del Cio per i Giochi del 2026, Octavian Morariu, aggiunge: “Con questi due Paesi con tradizione sportiva come candidati, vediamo l’impatto molto positivo delle riforme della Agenda olimpica 2020. Entrambi i Paesi hanno una vasta esperienza nell’organizzazione di campionati mondiali e campionati del mondo, con infrastrutture esistenti e operatori esperti. Ciò ha permesso ai candidati di ridurre gli investimenti necessari e aumentare la sostenibilità dei loro progetti”.

Il Cio evidenzia il fatto che si tratta dei primi file di candidatura prodotti dall’Agenda olimpica 2020. Una novità approvata dalla Sessione Cio del febbraio 2018 le cui raccomandazioni stanno già apportando sostanziali benefici alle città e ai loro progetti. In media, le città candidate utilizzeranno l’80% di spazi esistenti o temporanei, rispetto al 60% dei candidati per i Giochi del 2018 e 2022. Inoltre, i costi operativi iniziali dei Giochi proiettati dalle città sono in media inferiori del 20% (circa 400 milioni di dollari) a quella dei due precedenti processi di candidatura.

Nella loro documentazione, le città hanno condiviso le loro forti visioni per ospitare i Giochi olimpici e paraolimpici invernali del 2026, descrivendo nel dettaglio come realizzerebbero l’evento in modo sostenibile, portando benefici tangibili a lungo termine ai residenti, a livello locale, regionale e nazionale. I file ricevuti oggi e gli altri documenti presentati durante il processo saranno analizzati dalla Commissione che visiterà Stoccolma-Are dal 12 al 16 marzo e Milano-Cortina dal 2 al 6 aprile 2019.

“Sono lieto – ha aggiunto Morariu – che questi due grandi progetti dimostrino già una chiara visione delle eredità durature da consegnare alle rispettive comunità, che in passato hanno ospitato con successo molti eventi sportivi invernali. Ora non vediamo l’ora di rivedere i file della candidatura e di continuare a lavorare in collaborazione con le città per sviluppare ulteriormente e perfezionare i loro piani”.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su