Header Top
Logo
Giovedì 19 Luglio 2018

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Sport
  • PyeongChang, la madre della Brignone: aveva bisogno del fratello

colonna Sinistra
Giovedì 15 febbraio 2018 - 11:03

PyeongChang, la madre della Brignone: aveva bisogno del fratello

M.R. Quadrio: era andata in crisi, con supporto va molto meglio
PyeongChang, la madre della Brignone: aveva bisogno del fratello

Pyeongchang (Corea del Sud), 15 feb. (askanews) – Fede era molto spensierata da ragazzina, faceva le gare per divertimento, perché le piaceva, per passione e poi è arrivato un po’ tutto così. E’ arrivata in Coppa del Mondo e dopo tre gare ha fatto podio e lì è cambiato qualcosa. Lì ha iniziato a far tutto molto più seriamente, primo Mondiale medaglia… Poi è andata un po’ in crisi”. Maria Rosa Quadrio, madre di Federica Brignone e a sua volta ex sciatrice olimpica, racconta così la figlia, fresca medaglia di bronzo nello slalom gigante alle Olimpiadi invernali di PyeongChang.

“L’anno scorso stava perdendosi proprio, aveva perso un po’ di fiducia e un po’ di sicurezza, e allora abbiamo deciso che Davide (il fratello, ndr) doveva stare con lei. Per carità in squadra funziona tutto benissimo, però la squadra è per tutti e lei aveva proprio bisogno di una persona per lei”.

“La gioia di sciare – ha aggiunto la signora – c’è sempre, lei appena può va a sciare. Adesso con suo fratello devo dire che va molto meglio, la vita in squadra è dura per tutti. Lei è una ‘compagnona’, ha bisogno di avere qualcuno vicino che la faccia divertire, che stia con lei. Ha bisogno di sentirsi con qualcuno vicino, con le altre ragazze va d’accordo però non c’è il rapporto di amicizia, è difficile”.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su