Header Top
Logo
Martedì 21 Novembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Sport
  • Gp Brasile, Hamilton: “Non mi sento appagato, non lo sarò mai”

colonna Sinistra
Giovedì 9 novembre 2017 - 17:38

Gp Brasile, Hamilton: “Non mi sento appagato, non lo sarò mai”

Adesso la mia concentrazione è tutta sulla gara di domenica
20171109_173819_D8A64F4B

Roma, 9 nov. (askanews) – Fresco del suo quarto titolo mondiale Lewis Hamilton si prepara al Gp di Interlagos, in Brasile. Il pilota della Mercedes nella conferenza stampa alla vigilia del weekend, si sofferma sulla sua presunta evasione fiscale: “Soltanto chiacchiere – dice Hamilton -, posso solo ribadire di avere agito sempre entro i confini della legalità. Non credo di dover chiarire nulla su questa storia, a me interessa solo legittimare nelle ultime due gare di questa stagione il mio quarto titolo mondiale.

Se pensate che io sia venuto qui con meno motivazioni del solito, vi sbagliate”. Quando gli viene chiesto se si sente appagato dopo la vittoria del titolo, risponde: “Non sono appagato, non lo sarò mai, non appartiene alla mia natura. Ho vissuto i giorni successivi alla gara del Messico con i miei amici e la mia famiglia, adesso la mia concentrazione è tutta sulla gara di domenica. Mi interessa solo vincere questa corsa di Interlagos per la seconda volta nella mia carriera, e nient’altro”. A lungo termine il pilota della Mercedes potrebbe mettere nel mirino i sette titoli mondiali vinti da Michael Schumacher: “Lui rimane un modello per la dedizione e la volontà di crescere sempre, anche nel momento più alto della sua carriera – dice Hamilton -, ma io non vivo con l’ossessione di doverne eguagliare i sette titoli mondiali. Con Vettel c’è una grande sfida, lui ha appena allungato il suo contratto per altri tre anni, e con la Mercedes siamo motivatissimi per cercare di complicargli la vita ancora a lungo, molto a lungo”.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su