Header Top
Logo
Lunedì 25 Settembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
colonna Sinistra
Domenica 17 settembre 2017 - 14:09

Morte Bersellini, le reazioni

Altobelli: "Con lui sono diventato 'spillo'"
20170917_140926_A4904FF3

Roma, 17 set. (askanews) – Cominciano ad arrivare le prime reazioni dopo la morte di Eugenio Bersellini che si è spento all’età di 81 anni. L’Inter, con cui Bersellini ha vinto uno Scudetto nella stagione 1979/1980, ha affidato a Twitter il suo cordoglio: “Ci lascia a 81 anni l’ex allenatore dei nerazzurri: vinse uno Scudetto e due Coppe Italia. La società è vicina al dolore della famiglia”. Alla famiglia vanno il pensiero e l’affetto di tutto il Club e dei tifosi nerazzurri” continua il Tweet. Alessandro Altobelli, ex centravanti di quell’Inter lo ha ricordato così: “Mi sono sentito con i vecchi amici dell’Inter, siamo tutti in contatto via chat, e in questo momento posso dire che fra tutti noi c’è un grande momento di malessere”. Poi continua: “Bersellini è stata la mia grande fortuna – continua “Spillo” – Fu lui, appena arrivato all’Inter, a volermi in nerazzurro e lì mi fece crescere e diventare, grazie ai suoi allenamenti e al suo metodo, tutto quello che sono stato”.

Anche il Torino ha voluto ricordare l’allenatore che guidò i granata per due stagioni (82/83 e 83/84), e lo fa con un messaggio pubblicato sul sito ufficiale: “Il Presidente Urbano Cairo – unitamente ai dirigenti, ai dipendenti, ai tecnici, ai calciatori e a tutto il settore giovanile del Torino Football Club – partecipa sentitamente al dolore della famiglia per la scomparsa di Eugenio Bersellini, apprezzatissimo uomo di sport e allenatore del Torino dal 1982 al 1984”. Al cordoglio si accoda anche la Sampdoria (tecnico dal ’75 al ’77): “Modi ruvidi ma ricordi dolci. Sono quelli che ci vengono alla mente pensando a Eugenio Bersellini. L’allenatore della prima Coppa Italia si è spento a Prato all’età di 81 anni e con lui se ne va un pezzo di storia della Sampdoria”.

“La Fiorentina piange la scomparsa di Eugenio Bersellini, il ‘Sergente di ferro’ del calcio italiano. Una lunga e stimata carriera in tutta Italia (con l’Inter la vittoria di uno scudetto e due coppe Italia, prima di guidare anche Torino e Samp oltre all’esperienza all’estero). Da allenatore aveva guidato la Fiorentina nella stagione 1986-1987”. E’ questo il ricordo del club viola di Eugenio Borslelini, scomparso nella giornata di oggi.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su