Header Top
Logo
Giovedì 20 Luglio 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Sport
  • Eurotour: Hebert e Im leader nell’Irish open

colonna Sinistra
Giovedì 6 luglio 2017 - 21:40

Eurotour: Hebert e Im leader nell’Irish open

Brilla lo spagnolo Jon Rahm, 42esimo Nino Bertasio
20170706_214019_1EA6DDD2

Roma, 6 lug. (askanews) – Lo statunitense Daniel Im (nella foto) e il francese Benjamin Hebert sono in vetta con 64 (-8) colpi al Dubai Duty Free Irish Open, terza delle otto gare delle Rolex Series che si sta disputando sul tracciato del Portstewart GC (par 72), nella città dell’Irlanda del Nord da cui il circolo prende nome. Quattro gli italiani in gara: Nino Bertasio, 42° con 69 (-3), Edoardo Molinari e Renato Paratore, 63.i con 70 (-2), e Matteo Manassero, 106° con 72 (par). La coppia di testa precede di misura lo spagnolo Jon Rahm, uno dei più attesi protagonisti, e gli inglesi Oliver Fisher e Matthew Southgate, terzi con 65 (-7). Al sesto posto con 66 (-6) il gallese Jamie Donaldson, l’inglese Matthew Fitzpatrick e lo scozzese David Drysdale e al nono con 67 (-5) l’inglese Justin Rose, il nordirlandese Graeme McDowell e il giapponese Hideki Matsuyama, numero due mondiale. Ha deluso i fans di casa Rory McIlroy, campione in carica, apparso piuttosto falloso e dal drive errante. Ha lo stesso score di Manassero e hanno fatto poco meglio l’inglese Tommy Fleetwood, vincitore domenica scorsa dell’Open de France, che è alla pari con Molinari e Paratore, e il thailandese Thongchai Jaidee, 85° con 71 (-1). Daniel Im, 32 anni e un successo nel Challenge Tour, E Benjamin Hebert, 30 anni e sei titoli nel secondo circuito europeo, sono andati di pari passo con otto birdie senza bogey. Nino Bertasio ha iniziato con due bogey di fila, poi ha cambiato marcia realizzando sei birdie contro un altro bogey a chiudere. Avvio difficile anche per Edoardo Molinari con un doppio bogey e decisa reazione che gli ha permesso di recuperare con sette birdie, anche se ha dovuto assommare altri tre bogey. Renato Paratore, partito dalla buca 10, ha guadagnato rapidamente i due colpi sul par con due birdie in sequenza e successivamente li ha mantenuti segnando tre birdie e tre bogey nel resto del percorso. Gravatosi di un bogey e di un doppio bogey dopo sole quattro buche, Matteo Manassero non ha perso la concentrazione e ha pazientemente rimontato con quattro birdie, compensando anche un altro bogey. Il montepremi di sette milioni di dollari (circa 6.163.000 euro con prima moneta di 1.040.824 euro).

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su