Header Top
Logo
Mercoledì 26 Aprile 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Sport
  • Eurotour: Primo giro sospeso in Cina, Matteo Manassero undicesimo

colonna Sinistra
Giovedì 20 aprile 2017 - 16:39

Eurotour: Primo giro sospeso in Cina, Matteo Manassero undicesimo

A metà classifica Paratore ed Edoardo Molinari
20170420_163914_6B7BDD13

Roma, 20 apr. (askanews) – Gioco sospeso per un violento temporale nel turno iniziale dello Shenzhen International (European Tour) al Genzon GC (par 72) di Shenzhen in Cina, dove Matteo Manassero è uscito dal campo quando era 11° con “meno 3” e aveva ancora quattro buche da completare, che possono portarlo più in alto. Nella classifica provvisoria Renato Paratore è 66° con “+1” dopo 16 buche, Edoardo Molinari 81° con “+2” sullo stesso green e Nino Bertasio, unico azzurro giunto in club house, è 98° con 75 (+3) colpi. Lo statunitense Bubba Watson, poco convincente nelle ultime uscite, ha effettuato un ottimo giro in 66 (-6) e ha preso il comando con un colpo di vantaggio sui sudafricani Dean Burmester e Haydn Porteous, sul tedesco Maximilian Kieffer, sul francese Gregory Bourdy e sul thailandese Thongchai Jaidee (67, -5). Hanno concluso il turno anche l’inglese James Morrison, 18° con 70 (-2), e l’australiano Brett Rumford, 52° con 72 (par), mentre si sono fermati lungo il percorso il cinese Ashun Wu, 32° con “-1” (16ª), lo spagnolo Pablo Larrazabal (17ª), in par come Rumford, e il coreano Soomin Lee (16ª), campione uscente, e il thailandese Kiradech Aphibarnrat (15ª) entrambi con lo stesso “+3” di Bertasio.

Bubba Watson è sceso sei colpi sotto par con un eagle, cinque birdie e un bogey. Manassero ha segnato quattro birdie e un bogey; Paratore, partito dalla 10ª, tre bogey in uscita e due birdie nel rientro. Per Molinari, forse un po’ scarico dopo il successo di domenica scorsa nel Trophée Hassan II, un birdie, un bogey e un doppio bogey e per Bertasio due birdie, un bogey e due doppi bogey.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su