Header Top
Logo
Lunedì 23 Ottobre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Sport
  • Juventus-Bayern 2-2, Allegri: “Noi ci crediamo”

colonna Sinistra
Mercoledì 24 febbraio 2016 - 07:14

Juventus-Bayern 2-2, Allegri: “Noi ci crediamo”

Bianconeri rischiano tracollo in Champions, poi Dybala e Sturaro
20160224_071404_746B8027

Roma, 24 feb. (askanews) – Juve infinita. Rischia il tracollo contro il Bayern, poi si rimette in carreggiata e raggiunge il pareggio (2-2) conquistandosi la possibilità di giocarsi il passaggio del turno all’Allian Arena in programma il 16 marzo. Bayern in vantaggio al 43′: cross di Robben da destra e controcross di Douglas Costa: Barzagli allontana proprio sui piedi di Muller, che trafigge Buffon con un piatto destro di prima intenzione. Il raddoppio al 55′: contropiede perfetto del Bayern, finalizzato da Robben: l’olandese rientra da destra e fulmina Buffon col mancino. In precedenza Muller e Bernat avevano sbagliato due occasioni facilissime. Ma la Juve al 18′ della ripresa fa partire il riscatto: Mario Mandzukic recupera palla su Kimmich e manda in porta Dybala. Poi è lui che lotta portandosi dietro la squadra: al 76′ apre per Morata, che mette in mezzo per Sturaro che sigla il 2-2. “Questa prestazione ci dà fiducia, ora si deve vincere una partita per passare il turno e noi ci crediamo” dice Massimiliano Allegri a fine gara. Il tecnico juventino riconosce la superiorità dei tedeschi: “Non è una vergogna se fai un primo tempo del genere e se concedi così poco al Bayern. Le partite non vanno nello stesso modo per 90 minuti, e la sfida col Bayern è un ottavo ma vale una semifinale. La squadra ha fatto una bella partita, dobbiamo ripartire dalla ripresa ma rivedere il primo tempo, dove nonostante loro abbiano fatto meglio abbiamo avuto delle situazioni importanti. Dovevamo essere più bravi a sfruttare gli spazi che ci hanno concesso. Dobbiamo avere molta più consapevolezza nei nostri mezzi, soprattutto dietro: in Europa devi per forza difenderti uno contro uno ma noi abbiamo dei difensori all’altezza che possono reggere il confronto. E dobbiamo essere bravi ad allungare in uscita perché troviamo campo aperto”.
Adx

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su