martedì 28 giugno | 18:49
pubblicato il 25/nov/2015 17:35

Siani e De Sica tornano a teatro con "Il principe abusivo"

Lo spettacolo farà tappa ad Avellino, Napoli, Milano e Roma

Siani e De Sica tornano a teatro con "Il principe abusivo"

Roma, 25 nov. (askanews) - "E' uno spettacolo importante perché nasce a Napoli ma gira l'Italia cercando di raccontare in modo fiabesco la realtà partenopea". Riassume così Alessandro Siani, nella conferenza stampa di presentazione, la trasposizione teatrale de "Il principe abusivo". "Il sottotitolo di questo spettacolo è Anima e risata - continua Siani - cerco di interpretare il napoletano di tutti i giorni con vizi e virtù, senza nessun pregiudizio. La base è far ridere il pubblico per farlo emozionare". Sulla differenza tra il film e lo spettacolo teatrale dice: "Nella trasposizione teatrale ci sono delle variazioni, il Principe Abusivo nasce come spettacolo teatrale anche se è stato realizzato prima il film. Rispetto al film ci sono oltre ad un nuovo cast, come ad esempio Elena Cucci nel ruolo di Serena Autieri, ci sono anche delle scene, come ad esempio quella dell'aereo, che nel film non c'è". Anche Christian De Sica, il ciambellano di corte nel film e nella commedia, racconta del suo rapporto stretto con Siani e con la città di Napoli: "Dovevo fare un altro spettacolo ma quando Alessandro mi ha chiamato non ho saputo dire di no, prima di tutto perché siamo grandi amici e poi lavorare con lui è una grande allegria. A Napoli ci vengo sempre volentieri è una città magica". Lo spettacolo, e di questo Siani non ha dubbi rende molto di più in teatro: "Al cinema c'è sempre del compromesso, le scene sono quelle e non puoi cambiarle, nel teatro invece le parole diventano fondamentali. Il teatro ha un codice che è la parola, ecco questa storia nasce dalla parola". Battute finali sul perché lui ha scelto di rimanere a Napoli a lavorare, invece di andare via come alcuni suoi colleghi: "Io non mi spiego il perché alcuni colleghi vanno via da qui. Anche in questa città si possono fare film, si può fare teatro e anche musica. Restare a Napoli per me è normale". Si partirà dal Teatro San Gesualdo di Avellino il 1 dicembre, poi sarà la volta poi del Teatro Augusteo di Napoli dall'11 dicembre al 3 gennaio, poi data unica al Forum di Assago a Milano il 27 febbraio 2016 e per concludere al Teatro Sistina di Roma dal 1 al 20 marzo.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Teatro
Al Teatro Golden Ettore Bassi, Simone Montedoro e Andrea Roncato
Cristina Donà
Cristina Donà, Peppe Servillo e Arisa star dei Concerti nel parco
Persone
Emma Marrone contro fan invadenti: "Non violate la mia privacy"
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robotica, con progetto DeTOP protesi arti superiori più sensibili
Motori
Alfa Romeo, consegnate in Italia le prime sei Giulia
Enogastronomia
IMT, al via campagna "Red marine Wine" sul rosso Conero
Made in Italy
Tutti in Vespa, il mega Raduno di 900 vespisti è a Popoli
Turismo
Alpitour e Viva puntano su Bahamas, italiani in volo ai Caraibi
Lifestyle e Design
Brividi sul fiume Nera, il rafting con la GoPro
Energia e Ambiente
Infn, in volo sull'Umbria per mappare radioattività del territorio
Start Up
Startup, accordo tra Invitalia, Federmanager e Manageritalia

Roma, 28 giu. (askanews) - Diffondere la cultura imprenditoriale. Questo è l'obiettivo del protocollo d'intesa firmato a Roma da Domenico Arcuri, amministratore delegato di...

Scienza e Innovazione
Spazio, con Closeye tecnologia italiana controllo Mediterraneo