venerdì 24 febbraio | 14:39
pubblicato il 23/gen/2016 08:43

Charlotte Rampling contro Spike Lee: è lui il razzista degli Oscar

L'attrice britannica: forse neri non nominati perchè non meritavano

Charlotte Rampling contro Spike Lee: è lui il razzista degli Oscar

Parigi, 23 gen. (askanews) - Per Charlotte Rampling non sono gli Oscar a discriminare i neri e si potrebbe piuttosto parlare di "razzismo in direzione contraria", ovvero dei neri dello star system nei confronti dei bianchi. Ragionamento in odore di provocazione, ma l'attrice britannica contesta l'idea, lanciata dal regista Spike Lee, di quote di nomination riservate alle minoranze.

Le statuette devono andare a chi se le merita, ha sostenuto in un'intervista alla radio francese Europe 1: "Non puoi avere certezze in merito, ma forse gli attori neri non meritavano di entrare nella selezione finale", ha dichiarato. "E poi perchè classificare le persone? Viviamo in Paesi dove più o meno sono tutti accettati", ha aggiunto Rampling.

Per il secondo anno di fila, la Academy ha nominato solo attori bianchi per i 20 premi in palio, scatenando sdegno, polemiche e una serie di annunci di boicottaggio della cerimonia finale, compreso Spike Lee.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Persone
Rihanna nominata persona umanitaria dell'anno università Harvard
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide:asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech