Header Top
Logo
Sabato 15 Agosto 2020

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Spettacolo
  • “Il cinema in piazza” torna a Roma con ospiti Kassovitz e Tatou

colonna Sinistra
Giovedì 2 luglio 2020 - 14:36

“Il cinema in piazza” torna a Roma con ospiti Kassovitz e Tatou

Dal 3 luglio, si apre con Virzì e il cast di 'La bella vita'
“Il cinema in piazza” torna a Roma con ospiti Kassovitz e Tatou

Roma, 2 lug. (askanews) – “Il cinema in piazza” dei ragazzi del Piccolo America torna a Roma dal 3 luglio al 30 agosto, nonostante le difficoltà e le polemiche dei giorni scorsi, con un programma ricco di ospiti. Dall’estero arriveranno Pawel Pawlikowski, Tony Kaye, Audrey Tautou, Mathieu Kassovitz, Jan-Ole Gerster e Dennis Gansel, e moltissimi saranno i volti noti del cinema italiano che parteciperanno all’edizione di quest’anno: da Francesca Archibugi a Lello Arena, da Paola Cortellesi a Valerio Mastandrea, da Giuliano Montaldo a Isabella Ragonese, Michele Riondino, Carlo Verdone, Giovanni Veronesi.

La serata di apertura è venerdì 3 luglio alle 21.15 a Piazza San Cosimato a Trastevere, con Paolo Virzì, Sabrina Ferilli, Claudio Bigagli e Massimo Ghini che presenteranno “La bella vita”. Gli altri luoghi di “Cinema in piazza”, il Parco della Cervelletta e il porto turistico di Ostia, prenderanno vita rispettivamente il 9 luglio e il 18 luglio, fino al 23 agosto.

A seguito di una denuncia dei ragazzi del Piccolo America, nei giorni scorsi l’Agcm aveva avviato un’istruttoria nei confronti dell’Anica, dell’Anec e dell’Anec Lazio per “una presunta intesa restrittiva della concorrenza, consistente in una concertazione volta a ostacolare l’approvvigionamento dei film da parte delle arene a titolo gratuito”.

Il presidente del Piccolo America Valerio Carocci ha affermato: “Il Cinema in Piazza porterà in piazza ospiti che tuttavia non potranno vedere proiettati i propri film. Quattro di queste “non-proiezioni” saranno alla presenza di autori, attori e registi provenienti dal resto del mondo. Pertanto, qualora le proiezioni continueranno a non essere autorizzate dai distributori, gli incontri con gli ospiti si svolgeranno ugualmente. Ogni volta che mancherà il film, proietteremo La Corazzata Potëmkin di Sergej Ejzenstejn, nella versione restaurata dalla Cineteca di Bologna”.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su