Header Top
Logo
Domenica 31 Maggio 2020

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Spettacolo
  • Podcast, Intellectual Dark Web arriva in Italia con Raffaele Tovazzi

colonna Sinistra
Lunedì 18 maggio 2020 - 17:00

Podcast, Intellectual Dark Web arriva in Italia con Raffaele Tovazzi

In "Chi Cerca Tova"
Podcast, Intellectual Dark Web arriva in Italia con Raffaele Tovazzi

Roma, 18 mag. (askanews) – Nei paesi anglosassoni di parla di INTELLECTUAL DARK WEB ormai da anni: un movimento culturale, una sorta di “setta di intellettuali” esiliati dai principali media perché sostenitori di posizioni radicali considerate non in linea con il pensiero comune e politico. Scienziati, filosofi, psichiatri e neuroscienziati dichiaratamente schierati contro Trump o contro il femminismo, atei, sostenitori del positivismo a ogni costo, chi rifiuta di adeguarsi al corretto uso delle “espressioni di genere”, chi critica le politiche migratorie e chi porta avanti critiche contro la religione islamica. Un gruppo eterogeneo di uomini e donne contro il “politically correct” a ogni costo che si lascia definire dall’espressione coniata da Eric Weinstein, economista e matematico, parte dell’Intelluctual Dark Web insieme a nomi come il commentatore, comico e podcaster Joe Rogan, il giornalista Dave Rubin, la saggista e filosofa statunitense Christina Hoff Sommers, il biologo e teorico evoluzionista Bret Weinstein e lo psicologo e accademico canadese canadese Jordan Peterson.

È proprio ispirandosi a questo movimento che Raffaele Tovazzi, primo filosofo esecutivo in Italia (CPO, Chief Philosophy Officer, figura che in colossi aziendali internazionali come Google e Amazon ha trovato il suo posto da diversi anni) nonché navigato podcaster con oltre 800 episodi all’attivo, ha dato vita a “Chi Cerca Tova”: un podcast libero in cui si alternano pensieri e considerazioni sull’attualità, ma anche aspre critiche contro l’ambiente politico, economico e televisivo italiano e le loro facce.

Nell’ultima puntata caricata, Raffaele Tovazzi parla delle cinque lezioni che ha imparato grazie al Coronavirus in questo periodo di quarantena: “La prima lezione riguarda l’importanza delle relazioni: Aristotele definiva l’uomo “animale sociale”, per cui la relazione è fondamentale. Siamo esseri umani solo nel momento in cui abbiamo relazioni, sia in chiave generativa o creativa, che come qualità della vita. La seconda è la decadenza e l’inadeguatezza dei personaggi di radio e tv, che possono quasi essere paragonate alle divinità decadute del video “Losing My Religion” dei Rem: le divinità si mettono a livello degli uomini e, in quel momento, gli uomini riescono a vedere che si trovano di fronte altri uomini come loro, completamente diversi da quelli che vediamo in tv e sentiamo in radio – commenta Raffaele Tovazzi – La terza è il tema del tempo e come impiegarlo in quarantena: è nostro dovere sfruttarlo al meglio ed è quello che decidiamo di fare in questi giorni di quarantena a determinare la qualità delle nostre vite. La quarta è il tema dell’espatrio e dell’ambiente in cui si vive come proiezione della propria individualità: ciò che non ci piace attorno a noi è la proiezione di ciò che non ci piace dentro di noi, quindi diventa molto importante operare dei cambi all’interno di noi stessi per cambiare anche ciò che non ci piace all’esterno. La quinta e ultima lezione è il tema del non dare per scontato nulla e vivere nel presente…che sembra una cosa “scontata” da dire, ma mai come in questi giorni si è dimostrata una cosa davvero importante. L’obiettivo era quello di sposare posizioni radicali argomentate attraverso il filtro della filosofia e dare vita al primo esperimento italiano di Intellectual Dark Web”

Nell’ultimo episodio pubblicato è stata introdotta per la prima volta nel mondo del podcasting l’uso di architetture sonore e tecnologia 8D: spazializzazioni sonore volte ad aumentare il coefficiente emozionale dell’ascoltatore e la sua comprensione dei concetti contenuti nel podcast.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su