Header Top
Logo
Sabato 20 Ottobre 2018

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Spettacolo
  • Musica, in radio dal 12 ottobre “Collision Course”

colonna Sinistra
Giovedì 11 ottobre 2018 - 17:48

Musica, in radio dal 12 ottobre “Collision Course”

Feat. Papy Splapy e Creepersecondo singolo all'interno dell'EP
Musica, in radio dal 12 ottobre “Collision Course”

Roma, 11 ott. (askanews) – Dopo il grande successo di “Reminisce of you”, il primo singolo di Still G uscito alla fine del mese di aprile che, in poco più di due settimane si è attestato alla posizione numero 6 della classifica Airplay Nazionale Emergenti, torna in radio con il suo secondo singolo dal titolo “Collision Course” feat. Papy Splapy e Creeper.

Collision Course si trova all’interno dell’EP “Portrait of an Italian G Funkster” di StiLL G, lavoro che è stato prodotto dallo stesso artista che ne ha curato anche gli arrangiamenti, e affronta una tematica molto trasversale: la voglia di farcela nonostante tutto. Il desiderio di portare avanti i propri obiettivi senza farsi scoraggiare dagli ostacoli che la vita ci mette davanti.

“Nel brano ho voluto riportare tre diverse situazioni (scelte, inganni e lealtà, drammi familiari), con tre diverse voci, ognuno con le proprie esperienze di vita. E soprattutto ho voluto mettere in risalto situazioni di questo genere dalla piccola realtà della periferia di Milano, fino a problemi un po’ più grandi affrontati in un continente come gli Stati Uniti.

Metriche tipicamente lisce che cavalcano bene il beat in tipico stile Hip Hop metà anni 90, la strumentale è ispirata ai classici brani West Coast più propriamente con influenze funk, basti pensare alla chitarrina elettrica che accompagna metà verso di ogni artista e il main piano che ricorda i vecchi brani funk fine anni 70, tutto arricchito da un ritornello che si alterna fra stringhe d’orchestra lievi che vengono appena avvertite e un lead in tonalità bassa che da un effetto di riempimento al ritornello accompagnando il crescendo della mia voce nel ritornello”.

Composto da 6 brani, Portrait of an Italian G Funkster è musicalmente vicino alla scena west coast rap / g-funk e R&B dei primi anni 90, che spopolava negli States. Tra i padri e pionieri di questo genere musicale ci sono nomi noti come Dr. Dre, Snoop Dogg, Warren Ge l’indimenticato quanto compianto 2pac Shakur. A impreziosire l’EP di StiLL G ci sono grandi collaborazioni con veterani della scena westcoast americana dei primi anni 90, Bo Roc e Foesum, che hanno contribuito a diffondere in tutto il mondo la cultura del gangsta rap, g-funk.

Ma c’è di più. L’EP, infatti, è il primo lavoro del musicista a uscire sotto l’etichetta indipendente americana, con base a New York City, Bentley Records.

I brani contenuti in Portrait of an Italian G Funkster trattano tematiche diverse, ma tutti basati sulle reali esperienze di vita dell’artista che grazie alla musica è sempre riuscito a esprimere se stesso. Per StiLL G, infatti, la musica è stata lo strumento con cui ha saputo superare i momenti brutti, creando qualcosa di stupendo con cui ha esorcizzato le paure, le ansie e le preoccupazioni che spesso spiazzano la vita di tutti. Grazie alla forza interiore, a una motivazione o a un obiettivo da raggiungere, sostiene il cantante, si può evitare il rischio di cadere e non rialzarsi.

“Questo EP lo considero una rinascita del West Coast Rap Italiano iniziato con i Sottotono e l’Area Cronica nel lontano 1997 – afferma StiLL G -. A dimostrazione, per tutti questi nuovi artisti emergenti, che la vera musica Hip Hop non è mai morta, ma si è solo presa una piccola pausa per rigenerarsi e diventare più forte di qualsiasi fenomeno trap del momento”.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su