Header Top
Logo
Lunedì 19 Febbraio 2018

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Spettacolo
  • David, 15 candidature a “Ammore e malavita”, 11 a “Napoli velata”

colonna Sinistra
Mercoledì 14 febbraio 2018 - 14:02

David, 15 candidature a “Ammore e malavita”, 11 a “Napoli velata”

Il 21 marzo la premiazione su Rai1, condotta da Carlo Conti
David, 15 candidature a “Ammore e malavita”, 11 a “Napoli velata”

Roma, 14 feb. (askanews) – E’ il film “Ammore e malavita” dei fratelli Manetti ad aver ricevuto il maggior numero di nomination ai David di Donatello, che verranno assegnati il 21 marzo con una cerimonia in diretta su Rai1, in prima serata, condotta da Carlo Conti. “Ammore e malavita” è in lizza per il premio per il miglior film insieme a “A Ciambra”, di Jonas Carpignano, che ottiene 7 candidature, “Gatta Cenerentola” (sempre 7 candidature), “La tenerezza” di Gianni Amelio e “Nico” di Susanna Nicchiarelli (entrambi con 8 candidature complessive).

Molte le nomination anche per il film “Napoli velata”, 11 in tutto, compresa quella al regista Ferzan Ozpetek. Per questa categoria concorrono anche Carpignano, i fratelli Manetti, Gianni Amelio e Paolo Genovese, il cui ultimo film, “The Place” arriva ai David con 7 nomination. I registi esordienti in corsa per il loro primo David sono: Cosimo Gomez, Roberto De Paolis, Andrea Magnani, Andrea De Sica, Donato Carrisi. A contendersi il David per la migliore attrice protagonista ci saranno Paola Cortellesi per “Come un gatto in tangenziale”, Jasmine Trinca per “Fortunata”, Valeria Golino per “Il colore nascosto delle cose”, Giovanna Mezzogiorno per “Napoli velata” e Isabella Ragonese per “Sole cuore amore”. I migliori attori protagonisti in gara sono: Antonio Albanese per “Come un gatto in tangenziale”, Nicola Nocella per “Easy”, Renato Carpentieri per “La tenerezza”, Valerio Mastandrea per “The place”, “Alessandro Borghi per “Napoli velata”. Quest’ultimo è candidato anche come non protagonista per “Fortunata”.

Il presidente dell’Accademia del cinema italiano, Piera Detassis, alla presentazione delle candidature in Rai ha affermato: “Questo non è solo un premio ma un volano per il cinema italiano, deve celebrare le eccellenze e le diversità del nostro cinema”. Per Carlo Conti la serata di premiazione sarà “una classica serata evento e il protagonista sarà il cinema italiano con i suoi protagonisti”.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su