Header Top
Logo
Giovedì 22 Agosto 2019

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
colonna Sinistra
Venerdì 17 novembre 2017 - 19:14

Perché la Cina ha negato il visto a Katy Perry

Lunedì si sarebbe dovuta esibire al Victoria's Secret a Shanghai
20171117_191405_98033A1D

Roma, 17 nov. (askanews) – Le autorità cinesi hanno negato il visto d’ingresso a Katy Perry che non potrà così partecipare all’annuale sfilata di Victoria’s Secret. Inizialmente il visto era stato anche concesso alla 33enne cantante ma le autorià cinesi ci avrebbero ripensato dopo aver scoperto che, durante un concerto a Taipei nel 2015, la cantante si era esibita indossando un vestito adornato da girasoli, simbolo adottato dalla protesta anti cinese proprio in quell’area. Inoltre, durante il concerto, Katy Perry aveva sventolato una bandiera taiwanese per supportare il paese. Per ogni artista che vuole esibirsi in Cina, le autorità controllano i suoi social e anche la rassegna stampa del passato per capire se abbia mai detto o fatto qualcosa per offende il paese. I Maroon 5 sono stati banditi alcuni anni fa perché un membro della band aveva fatto gli auguri di compleanno al Dalai Lama su Twitter.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su