Header Top
Logo
Mercoledì 20 Settembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Spettacolo
  • Nek, Max Pezzali e Renga in tour insieme: siamo “Duri da battere”

colonna Sinistra
Lunedì 11 settembre 2017 - 15:15

Nek, Max Pezzali e Renga in tour insieme: siamo “Duri da battere”

I 3 cantanti sul palco nel 2018, oggi esce primo singolo insieme
20170911_151552_6CA6D310

Milano, 11 set. (askanews) – Un tour insieme nel 2018 per mettersi in gioco, anticipato in radio dal singolo “Duri da battere”, che esce oggi: è il nuovo progetto musicale annunciato in conferenza stampa a Milano da Nek, Max Pezzali e Francesco Renga. Dal 20 gennaio i tre artisti, che hanno ciascuno 25 anni di carriera alle spalle, saranno insieme sui palchi dei palasport italiani: la prima data del “Nek, Max, Renga il tour” sarà all’Unipol Arena di Bologna.

“Più che un progetto è un modo di condividere tra di noi e con chi vorrà davanti al palco un percorso: vedrete tre individui che sono un’unica persona, saremo sempre sul palco e ci rivolgeremo al nostro pubblico che è trasversale e conosce tutti e tre” ha detto Nek. “La strategia in questo progetto viene dopo, è nato dell’amicizia che ci univa”. L’idea è partita da una collaborazione con Max, per uno spettacolo “completamente nuovo per tutti e tre” come lo ha definito Renga. “Volevamo metterci in gioco sul palco non più con il solito disco che esce e la scaletta per un tour da soli ma con qualcosa che si viene a vedere una sola volta nella vita. Dopo tanti anni che siamo in giro c’è la voglia di tornare a divertirsi e giocare con qualcosa di unico e irripetibile” ha detto Renga.

Max Pezzali ha parlato di “pubblici cugini” tra i tre cantanti: “Vedranno uno spettacolo diverso, ascoltando anche canzoni dell’altro artista che conoscono meno ma che sono delle hit interpretare in modo diverso. Con due voci così meravigliose se fossi in loro mi chiederei Max come ne esce? – ha scherzato poi – con loro così piacenti e belli io ho il compito di portare gli uomini mentre le donne li adorano io intrattengo”. “Cambia tutto, la musica, i gusti ma tutto sommato siamo ancora qua anche se non imbattibili siamo duri da battere, siamo ancora qua a proporre progetto nuovo, c’è l’orgoglio di continuare a fare musica seguendo il proprio percorso e la propria storia” ha detto spiegando il titolo e il contenuto del brano inciso insieme.

Nel lyric video che accompagna l’uscita del singolo compaiono dei personaggi celebri, tra cui Barack Obama, ma Pezzali ha escluso la connotazione politica della scelta: “Io credo che indipendentemente dalle opinioni specifiche di ognuno vengano rappresentati dei sognatori, indipendentemente dal fatto che il sogno si sia realizzato o meno. È semplicemente una celebrazione del sogno di cambiare e sopravvivere di rendere le cose migliori. I sognatori secondo me non hanno colore o appartenenza”. “La canzone parla di una cosa fondamentale come la lotta – ha aggiunto Nek – se non provi e non lotti per qualcosa in cui credi non vai da nessuna parte”.

I tre non hanno escluso dopo il tour di poter anche incidere un disco insieme: “Non escludiamo niente, se da questo featuring ci è venuta in mente idea per il tour credo che poi tra un’idea e l’altra, dato che quello che ci viene meglio è scrivere, qualcosa verrà, tutto può succedere non lo escludiamo” ha detto Nek, scherzando poi sull’ipotesi di una conduzione a tre del Festival di Sanremo. “Il viaggio – ha aggiunto Pezzali – ci può portare da qualsiasi parte”.

Dopo Bologna il tour di Nek, Renga e Pezzali farà tappa il 22 gennaio al Brixia Forum di Brescia, il 25 all’Rds Stadium di Genova, il 26 al Pala Alpi Tour di Torino, il 29 all’Adriatic Arena di Pesaro, il 31 gennaio al Pala Sele di Eboli, il 3 febbraio al Pal’Art Hotel di Acireale, il 12 al Pala Bam di Mantova, il 16 all’Arena Spettacoli Padova Fiere di Padova e il 20 febbraio al Nelson Mandela Forum di Firenze. I biglietti per il tour, prodotto e organizzato da F&P Group, saranno disponibili dalle ore 16 del 13 settembre su TicketOne.it e dalle ore 16 del 18 settembre nei punti vendita e prevendite abituali.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
Torna su