Header Top
Logo
Lunedì 10 Dicembre 2018

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
  • Home
  • Spettacolo
  • A Pergola “Animavì”, primo festival del cinema d’animazione poetico

colonna Sinistra
Lunedì 11 luglio 2016 - 09:19

A Pergola “Animavì”, primo festival del cinema d’animazione poetico

Dal 14 al 17 luglio, premio alla carriera ad Emir Kusturica
20160711_091856_C3541AFC

Roma, 11 lug. (askanews) – Si terrà a Pergola (Pesaro – Urbino) dal 14 al 17 luglio, nel giardino di Casa Godio, la prima edizione di “Animavì – Festival Internazionale del Cinema d’animazione poetico”, con la direzione artistica del più importante regista italiano di cinema d’animazione, Simone Massi. E’ il primo festival al mondo dedicato specificatamente a questo tema e punta a rappresentare a livello internazionale quel genere di animazione indipendente e d’autore che si propone di raccontare per suggestione, prendendo le distanze in maniera netta dall’animazione mainstream.

Ospite d’eccezione sarà il regista Aleksandr Petrov, vincitore dell’Oscar per il miglior cortometraggio con “Il vecchio e il mare”, autore anche della sigla e della locandina del festival, mentre il premio alla carriera sarà assegnato al regista, musicista e sceneggiatore Emir Kusturica. Ad aprire ci sarà l’attrice e regista Valentina Carnelutti, ospite d’onore e madrina della manifestazione, che presenterà il suo cortometraggio “ReCuiem” (vincitore di numerosi premi in tutto il mondo) e nelle giornate successive ci sarà un omaggio ai membri della giuria composta da Ascanio Celestini (in rappresentanza di cinema e teatro), dal poeta Umberto Piersanti (per la letteratura) e dal caposcuola dell’animazione russa Aleksandr Petrov.

Sedici le opere provenienti da ogni parte del mondo che nel concorso internazionale si contenderanno il premio Bronzo Dorato per il miglior film d’animazione poetica: “Feral” di Daniel Sousa, “Chemin Faisan” di Georges Schwizgebel, “Vasco” di Sebastien Laudenbach, “Kali the Little Vampire” di Regina Pessoa, “Nightingales in December” di Theodore Ushev, “Hipopotamy” di Piotr Dumala, “Ursus” di Reinis Petersons, “The Other Shores” di Vasily Chirkov, “The Song for Rain” di Yawen Zheng, “I Was Two” di Shiva Sadegh Assadi, “A Tale of Longing” di Xin Li, “A Tangled Tale” di Corrie Francis Parks, “Spesso viene sera” di Paola Luciani, “The Song” di Ines Sedan, “Wiegelied” di Naomi van Niekerk e “It’s Raining” di Anna Shepilova. Molti anche gli ospiti musicali che chiuderanno con i loro concerti le quattro serate: dalla cantautrice Frida Neri, all’Ensemble Laus Veris (formazione specializzata nell’esecuzione di musica medievale), fino a Giuliano Dottori e il gruppo folk-rock Gang.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su