martedì 21 febbraio | 05:17
pubblicato il 14/gen/2017 11:05

Sopralluogo garante Infanzia a Borgo Mezzanone, in Puglia

Necessari interventi immediati per garantire diritti bimbi ghetto

Roma, 14 gen. (askanews) - "Occorre intervenire urgentemente per consentire ai bambini del cosiddetto ghetto dei Bulgari di vivere in modo che vengano loro garantiti i più elementari diritti: un luogo caldo e sicuro, abbigliamento adeguato, la garanzia delle condizioni igienico-sanitarie, l'inserimento entro un sistema di educazione e di inclusione". Lo afferma l'Autorità garante per l'infanzia, Filomena Albano, a seguito del sopralluogo avvenuto ieri al cosiddetto Ghetto dei Bulgari, in Puglia - per il quale è stata designata a rappresentare l'Ufficio, l'avvocata Milena Anna De Troia - e dal quale è apparsa gravemente a rischio la condizione dei 37 bambini di origine bulgara presenti nel cosiddetto ghetto dei Bulgari di Borgo Mezzanone nel comune di Foggia.

Al sopralluogo erano inoltre presenti la Prefettura di Foggia, l'Ufficio Minori della Questura per le attività di supporto, la Caritas diocesana di Foggia, l'associazione Solidaunia, la Camera minorile di Capitanata e l'Unicef di Foggia.(Segue)

TAG CORRELATI
ARTICOLI CORRELATI
Campidoglio
"Virginia non sei sola"
Veneto
Incontro presidente con ministro Delrio
Toscana
Intersettoriale e integrato