domenica 19 febbraio | 20:22
pubblicato il 19/ott/2016 16:48

Sanità, De Luca (Campania): stiamo migliorando rispetto a Lea

Snellite liste d'attesa in 2 strutture per intervento su femore

Napoli, 19 ott. (askanews) - La strada verso il miglioramento dei Lea (Livelli essenziali di assistenza), croce nera della sanità campana, è avviata. Lo assicura il presidente della Campania Vincenzo De Luca a margine della prima giornata di Scuola Viva, progetto di apertura pomeridiana che coinvolgerà 454 istituti e 3000 associazioni, quindi moltissimi giovani tra gli studenti e i giovani dei vari quartieri che vorranno partecipare ai laboratori di varie discipline. A dimostrazione dell'innalzamento dei Lea - unica strada percorribile per uscire dal commissariamento della sanità entro un anno, come il presidente conta di fare - De Luca cita il caso di due strutture campane, il Ruggi D'Aragona a Salerno e il Cardarelli a Napoli: "abbiamo snellito le liste di attesa finora lunghissime in queste due strutture per quanto riguarda gli interventi di frattura del femore. Da un'attesa di 15 giorni siamo passati a sole 48 ore". "Entro novembre - aggiunge - riaprirà il pronto soccorso del CTO che permetterà di snellire l'affluenza al Cardarelli". De Luca si è detto poi soddisfatto delle ulteriori risorse provenienti dal fondo nazionale che arriveranno in Campania.

TAG CORRELATI
ARTICOLI CORRELATI
Campidoglio
"Virginia non sei sola"
Veneto
Incontro presidente con ministro Delrio
Toscana
Intersettoriale e integrato