mercoledì 22 febbraio | 18:53
pubblicato il 29/nov/2016 14:07

Rossi (Toscana): Alfano dia strumenti per far lavorare profughi

"E' insopportabile che non ci siano impieghi per loro"

Firenze, 29 nov. (askanews) - "Mi avrebbe confortato molto di più se il ministro Alfano si fosse impegnato a trovare degli strumenti coi quali effettivamente agevolare i Comuni nella redistribuzione delle persone che sono già presenti e strumenti coi quali consentire ai Comuni di mettere a lavoro queste persone". Lo ha detto il presidente della Toscana, Enrico Rossi, rispondendo ai giornalisti sulle dichiarazioni del ministro degli Interni in merito al ruolo della Toscana nella gestione dell'emergenza profughi. "Quello che ormai è diventato insopportabile - ha aggiunto Rosis - è che non ci siano impieghi, impegni per queste persone che vengono accolte. Su questo mi aspetto ancora che lo Stato dia delle risposte. Che poi in questo periodo non vengano altri rifugiati o profughi basta guardare le previsioni meteorologiche. Non mi pare una novità".

TAG CORRELATI
ARTICOLI CORRELATI
Ambiente
Con presidente autorità sistema Adriatico Rodolfo Giamipieri
Veneto
Caner:"Ottima risposta del territorio per sostenere innovazione"
Sicilia
Da presidente Ars sì a Giletti ma con i presidenti in studio