sabato 21 gennaio | 18:39
pubblicato il 13/gen/2017 11:02

Roma, tensioni tra M5S e sindaci opposizione su opere pubbliche

Diniego alla firma di due progetti già finanziati

Roma, 13 gen. (askanews) - Contestazioni alla guida M5S della Città Metropolitana e al vicesindaco metropolitano Fabio Fucci da parte dei sindaci di Colleferro e Cerreto laziale, per la mancata firma di due decreti che finanziano importanti opere pubbliche locali. "Se non firmi al più presto ricorrerò a tutti gli strumenti legali per tutelare i miei cittadini" ha gridato all'indirizzo del vicesindaco M5S Fabio Fucci il sindaco di Colleferro Pierluigi Sanna.

"Senza alcuna spiegazione Fucci ha negato la firma a 1,2 milioni di euro di finanziamenti, previsti nel bilancio della Città metropolitana appena approvato, per costruire un ponte che permetta ai mezzi pesanti di evitare il centro della città - ha protestato Sanna - Se nella Valle del Sacco il M5S non ha sindaci, non è detto che i poveri cittadini debbano morire di inquinamento. La mia città è la più industriale dell'area metropolitana, con decine di mezzi pesanti che viaggiano verso i due inceneritori, la più grande discarica dopo Malagrotta e il cementificio e i limiti del Pmi 10 superati anche quest'anno. L'opposizione è d'accordo nel sostenere questa protesta fino alla fine".

Pietro Mastrecchia, sindaco di Cerreto, protesta contro il diniego di Fucci a un finanziamento da circa 130 mila euro per illuminazione e sicurezza nel territorio cittadino: "Fucci mi ha obiettato che io non ho condiviso con lui i dettagli del mio progetto, e deve pensare prima alle scuole di Roma. Ma io debbo rispondere solo ai cittadini, e finché questo fondo sarà a bilancio, lui è tenuto a firmare il decreto", ha concluso Mastrecchia.

TAG CORRELATI
ARTICOLI CORRELATI
Sardegna
"Da Protezione Civile Sardegna aiuti inadeguati"
Maltempo
Quasi raggiunta una settima persona, 10 in tutto ritrovati vivi
Sanità
Prestazioni gratuite con eccezione antipapilloma virus