domenica 19 febbraio | 15:10
pubblicato il 13/gen/2017 11:02

Roma, tensioni tra M5S e sindaci opposizione su opere pubbliche

Diniego alla firma di due progetti già finanziati

Roma, 13 gen. (askanews) - Contestazioni alla guida M5S della Città Metropolitana e al vicesindaco metropolitano Fabio Fucci da parte dei sindaci di Colleferro e Cerreto laziale, per la mancata firma di due decreti che finanziano importanti opere pubbliche locali. "Se non firmi al più presto ricorrerò a tutti gli strumenti legali per tutelare i miei cittadini" ha gridato all'indirizzo del vicesindaco M5S Fabio Fucci il sindaco di Colleferro Pierluigi Sanna.

"Senza alcuna spiegazione Fucci ha negato la firma a 1,2 milioni di euro di finanziamenti, previsti nel bilancio della Città metropolitana appena approvato, per costruire un ponte che permetta ai mezzi pesanti di evitare il centro della città - ha protestato Sanna - Se nella Valle del Sacco il M5S non ha sindaci, non è detto che i poveri cittadini debbano morire di inquinamento. La mia città è la più industriale dell'area metropolitana, con decine di mezzi pesanti che viaggiano verso i due inceneritori, la più grande discarica dopo Malagrotta e il cementificio e i limiti del Pmi 10 superati anche quest'anno. L'opposizione è d'accordo nel sostenere questa protesta fino alla fine".

Pietro Mastrecchia, sindaco di Cerreto, protesta contro il diniego di Fucci a un finanziamento da circa 130 mila euro per illuminazione e sicurezza nel territorio cittadino: "Fucci mi ha obiettato che io non ho condiviso con lui i dettagli del mio progetto, e deve pensare prima alle scuole di Roma. Ma io debbo rispondere solo ai cittadini, e finché questo fondo sarà a bilancio, lui è tenuto a firmare il decreto", ha concluso Mastrecchia.

TAG CORRELATI
ARTICOLI CORRELATI
Campidoglio
"Virginia non sei sola"
Veneto
Incontro presidente con ministro Delrio
Toscana
Intersettoriale e integrato