sabato 25 febbraio | 04:19
pubblicato il 13/gen/2017 15:06

Roma, Baglio (Pd): premi Atac arrivati da chi criticava sperperi

con 3 milioni di euro nuovi bus e riparazione vetture

Roma, 13 gen. (askanews) - I premi ai dirigenti Atac "sono l'ultima cosa che ci si sarebbe aspettati da chi in campagna elettorale ha urlato contro gli sperperi del passato. La nuova maggioranza del MS ha scelto, invece, premi per quasi 3 milioni di euro da destinare ai 54 dirigenti di Atac, quelli rimasti dopo la cura dimagrante voluta da Rettighieri che ha tagliato 38 posizioni dirigenziali in pochi mesi. Con il pagamento di questi premi arretrati - dal 2012 a oggi - per i dirigenti, assistiamo a una inversione di marcia rispetto al risanamento che era stato avviato dalla precedente Amministrazione, che aveva anche acquistato 150 nuovi bus". Così Valeria Baglio, consigliera pd dell'Assemblea Capitolina. I premi a pioggia "sono una scelta scellerata per un'azienda sul baratro del dissesto finanziario - continua la consigliera - che è stata preferita sia all'assunzione di controllori o autisti, sia all'acquisto di nuovi bus. Voglio sottolineare che con tre milioni di euro si sarebbero potuti acquistare nuovi bus e riparare molte vetture mal funzionanti, tra le quali le 25 di nuova generazione che già necessitano di manutenzione. Una decisione che suona in più come una beffa, perché si tratterebbe di premi pagati per risultati mai raggiunti, vista la situazione disastrosa dei conti e la riduzione del 30% delle corse decisa negli ultimi mesi dal Campidoglio. Tutti elementi peggiorativi per i quali c'è poco da rivendicare. E intanto ai romani non resta che piangere!", conclude Baglio.

TAG CORRELATI
ARTICOLI CORRELATI
Scuola
Incontro oggi a Roma
Sociale
Restituire ai cittadini spazi sottratti criminalità organizzata
Campidoglio
"valorizzare l'offerta culturale di prossimità"