sabato 27 agosto | 15:20
pubblicato il 11/dic/2015 13:34

Due fontane restaurate a Roma grazie ad atti di mecenatismo

Di Salviamo La Barcaccia e società Koninklijke Woudenberg

Roma, 11 dic. (askanews) - L'Associazione Salviamo La Barcaccia e la società Koninklijke Woudenberg doneranno a Roma Capitale la somma di 100.000 euro per il restauro di due fontane storiche: la Fontana delle Api di Piazza Barberini e la fontana nei giardini di Viale Tiziano. La convenzione è stata firmata questa mattina durante una cerimonia ufficiale in Campidoglio dal Sovrintendente Capitolino Claudio Parisi Presicce, Louis Camps per la Koninklijke Woudenberg e Angela Mannaerts dell'Associazione Salviamo La Barcaccia.

La donazione è stata concordata a seguito degli atti vandalici degli hooligans olandesi sulla fontana della Barcaccia di Piazza di Spagna lo scorso febbraio, in occasione della partita di Europa League dell'AS Roma contro il Feyenoord.

"Questo è un grande gesto di solidarietà e un atto di mecenatismo grazie a cui restituiremo ai cittadini due fontane storiche di Roma - ha dichiarato il Sovrintendente Capitolino Claudio Parisi Presicce - Il patrimonio archeologico e monumentale della capitale è immenso e la collaborazione tra privati e pubblica amministrazione è ormai indispensabile per la sua manutenzione e fruizione. Questa convenzione è il simbolo della nuova direzione che abbiamo intrapreso e che continueremo a perseguire".

Lo scorso febbraio la Sovrintendenza Capitolina si era adoperata fin da subito per la pulitura e gli interventi di restauro della Barcaccia. L'impresa Koninklijke Woudenberg e Salviamo La Barcaccia hanno voluto comunque offrire la loro esperienza e i fondi raccolti per il restauro di un'altra fontana monumentale. La scelta compiuta da Hans Smits (Janssen de Jong Group), Louis Camps (Koninklijke Woudenberg) e Ron Waroux (Steenhouwerij Zederik), insieme ad Angela Mannaerts e Maarten van Aalderen dell'associazione Salviamo La Barcaccia, è caduta infine sulla fontana della Api e quella di Viale Tiziano.

La rinomata Fontana delle Api è una creazione di Gian Lorenzo Bernini, che ha lavorato, insieme a suo padre, Pietro Bernini, alla Barcaccia. È attualmente in cattivo stato di conservazione soprattutto a causa dei fenomeni di degrado dovuti alla presenza dell'acqua. La fontana collocata nei giardini di Viale Tiziano è invece rimasta danneggiata dalla caduta di un albero lo scorso marzo e molti elementi richiedono una ricostruzione completa. La Steenhouwerij Zederik ricostruirà queste parti attraverso una modernissima tecnica di robotica 3D, mentre i lavori di restauro e montaggio saranno eseguiti dalla società Koninklijke Woudenberg. Entrambi i restauri termineranno entro novembre 2016.

Durante i lavori la Koninklijke Woudenberg sarà supportata a livello locale dalla Conservazione Beni Culturali (CBC) con la Direzione scientifica della Sovrintendenza Capitolina. Le attività legali relative all'accordo con Roma Capitale e il rapporto di collaborazione con CBC vengono svolte dall'avv. Angela Mannaerts. Tutto il procedimento si svolge in consultazione con l'Ambasciata del Regno dei Paesi Bassi.

TAG CORRELATI
ARTICOLI CORRELATI
Spazio
Domani sarà a 4.200 km e completerà primo giro attorno al pianeta
Tecnologia
Su "Nature Communications" studio su composti arsenico e antimonio
Spazio
Il 10 settembre dibattito in contemporanea in 22 Paesi europei