venerdì 09 dicembre | 14:34
pubblicato il 29/nov/2016 15:23

Abruzzo, D'Alfonso: un dossier per programmare la ricostruzione

Già 17mila segnalazioni danni per edifici privati e 230 pubblici

Pescara, 29 nov. (askanews) - Un dossier sui danni che il sisma del Centro-Italia ha provocato in Abruzzo. Il presidente della Giunta regionale dell'Abruzzo Luciano D'Alfonso, lo consegnerà al commissario straordinario Vasco Errani per garantire risorse certe per la ricostruzione. E' quanto è emerso dall'incontro di oggi, nella sede di Pescara, con i responsabili della protezione civile regionale. "Dati certi, proiezioni tecniche e monitoraggio costante dei sopralluoghi effettuati nelle strutture pubbliche e private per avere una fotografia in tempo reale dei danni che il sisma ha lasciato in Abruzzo - ha detto il presidente Luciano D'Alfonso - A breve approveremo una delibera madre, nella quale trascriveremo tutti gli interventi mirati a sostenere la popolazione e le imprese dell'area del cratere, istituiremo presidi amministrativi per la ricostruzione, forniremo personale e garantiremo assistenza ai Comuni colpiti dal terremoto. Non voglio ripercorrere la strada del 2009". Al 28 novembre, le segnalazioni dei danni registrate dal Cor sono state complessivamente 17.214 per gli edifici privati; 219 per le strutture scolastiche (91 delle quali sono risultate non agibili); 233 per gli edifici pubblici. Mentre, le strutture religiose danneggiate dal sisma, sono complessivamente 526. Nel dossier finiranno anche dighe, strade, ponti e infrastrutture strategiche che, per il presidente D'Alfonso, necessitano di verifiche specifiche con personale specializzato.

TAG CORRELATI
ARTICOLI CORRELATI
Medicina
Nuova frontiera contro il cancro
Campidoglio
Non necessariamente Metro
Bilancio
Zingaretti scalda motori campagna elettorale