Header Top
Logo
Lunedì 24 Giugno 2019

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
colonna Sinistra
Lunedì 10 giugno 2019 - 17:12

Corepla, via a Giornate Ricerca alla Scuola superiore Sant’Anna

Il presidente Ciotti: superare sfida ideologica sulla plastica
Corepla, via a Giornate Ricerca alla Scuola superiore Sant’Anna

Pisa, 10 giu. (askanews) – Ha preso il via presso l’Aula Magna della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa la seconda edizione delle Giornate della Ricerca, organizzata da Corepla in collaborazione con la Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, evento di confronto tra i portatori di interesse del settore e i rappresentanti del mondo accademico.

All’interno degli obiettivi globali sulla sostenibilità indicati dall’ONU per il 2030, si discuterà oggi e domani del rapporto tra le materie plastiche e l’Acqua, l’Energia e la Salute, oltre ad affrontare in un panel diversi punti di vista sulle plastiche e il Cibo.

L’iniziativa del Consorzio Nazionale per la Raccolta, Riciclo e il Recupero degli Imballaggi in Plastica intende infatti offrire un’approfondita analisi per stimolare la ricerca, innovare e arricchire le proposte nel campo del riciclo degli imballaggi in plastica anche alla luce dell’evoluzione delle normative comunitarie. Contribuendo alla creazione di una nuova economia competitiva e circolare, sui mercati nazionali ed esteri sviluppando. Sviluppando soluzioni condivise lungo tutta la filiera degli imballaggi in plastica e contribuendo al raggiungimento degli obiettivi di sviluppo sostenibile.

“Coniugare sviluppo economico e sostenibilità non è facile – ha sottolineato il presidente di Corepla Antonello Ciotti – è una sfida che va affrontata con un approccio tecnologico e non ideologico. Per consentire all’industria di mantenere un tasso di crescita all’interno degli obiettivi della sostenibilità. Chiediamo dunque con queste giornate della ricerca di mantenere sempre un approccio tecnologico, dobbiamo superare la sfida ideologica plastica sì plastica no”.

Da qui la continua ricerca di soluzioni alternative, da affiancare al riciclo tradizionale degli imballaggi in plastica, che possano garantire risposte ad una sempre crescente raccolta differenziata (nel 2018, in Italia, si registra un +13,6% di raccolta differenziata degli imballaggi in plastica rispetto al 2017, con un pro capite medio annuo nazionale di 20kg/anno/abitante contro i 18 kg del 2017, per un totale di 1.200.000 ton raccolte. Sono oltre 7.200 i Comuni attivi, il 91% del totale).

“Noi facciamo squadra per un Paese più sostenibile – ha aggiunto Ciotti -. Ma per un’Italia che innova e in veloce trasformazione verso un’economia circolare, occorrono interventi imprenditoriali e pubblici: servono nuovi impianti per far fronte all’aumento della raccolta differenziata e serve che le Amministrazioni Pubbliche impongano l’utilizzo di materiale riciclato nei loro acquisti”.

Per Sabina Nuti, Rettrice della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, “la Scuola Superiore Sant’Anna è fortemente impegnata da molto tempo sulle tematiche della sostenibilità con attività di ricerca, di formazione e di public engagement che, come ha mostrato anche questa iniziativa, sono fondamentali per far crescere la consapevolezza e la partecipazione a sfide collettive di primaria importanza”.

CONDIVIDI SU:
articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su