Header Top
Logo
Martedì 22 Settembre 2020

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
colonna Sinistra
Martedì 27 settembre 2016 - 14:02

Notte Ricercatori: scoprire Giove, la luce e l’energia che verrà

Le iniziative di Asi, Enea, Esa e Inaf per il 30 settembre
20160927_140236_ED62059B

Roma, 27 set. (askanews) – Conto alla rovescia per l’undicesima edizione della Notte europea dei ricercatori, manifestazione promossa dalla Commissione europea per facilitare l’incontro tra la comunità scientifica e il grande pubblico, che si svolgerà il 30 settembre in tutti i Paesi dell’Unione.

Molti gli enti e le città italiane coinvolte nell’edizione 2016 dal titolo “Made in Science”. L’Agenzia spaziale italiana anche quest’anno aprirà al pubblico la sede di Roma-Tor Vergata con un ricco programma: seminari, laboratori, attività per i bambini e le famiglie, mostre espositive e osservazioni al telescopio. Le conferenze saranno centrate su temi di particolare impatto per i visitatori, come l’esplorazione planetaria, Marte (al pianeta e alla missione ExoMars è dedicata la zona espositiva della manifestazione) e la storia dello spazio, mentre i laboratori per i più piccoli saranno dedicati alla costruzione e al lancio di razzi e alla Stazione spaziale internazionale. Sono previste anche visite e dimostrazioni presso KET LAB, i laboratori multidisciplinari all’avanguardia e start up nell’ambito dei nano-materiali e delle nano-tecnologie. Il programma contempla anche “Chiacchiere dell’astronauta”, collegamento via Skype con Luca Parmitano.

Porte aperte il 30 settembre anche al Centro Esa-Esrin dell’Agenzia spaziale europea a Frascati con un fitto programma che prevede – ad esempio – la possibilità per i visitatori di capire l’importanza dei satelliti come strumenti di osservazione della terra attraverso il racconto dell’ambizioso progetto europeo Copernicus che, attraverso le sue Sentinelle, invia ogni giorno informazioni fondamentali per capire la salute del nostro pianeta. L’Esrin di Frascati ospita il centro europeo dedicato al monitoraggio degli asteroidi che passano vicino alla Terra e il 30 settembre lo staff coinvolgerà il pubblico nella conoscenza approfondita di questi corpi celesti che fluttuano nello spazio, descrivendone le traiettorie orbitali e il loro aspetto inusuale.

L’edizione di quest’anno vede confermata la partecipazione dell’Istituto nazionale di Astrofisica che apre i suoi laboratori e incontra il pubblico in diverse città italiane per raccontare i misteri dell’universo, la sensazionale rilevazione delle onde gravitazionali, lo studio delle comete, delle galassie e dei pianeti solari ed extrasolari. A Roma, presso l’Osservatorio Astronomico di Monte Porzio Catone, le attività più coinvolgenti si terranno nel LightLab, exhibit dedicato allo studio della luce. Tra laser, lenti, prismi, fibre ottiche, camere infrarosse e spettroscopi si giocherà a comporre e scomporre la luce per carpire i segreti del fenomeno che la genera. Sempre nella zona di Roma, e in particolare presso lo IAPS, sarà possibile vedere sorgere davanti ai propri occhi un grande e spettacolare Giove di 3 metri di diametro, seguito dalle sue 4 lune galileiane. Grazie alla mostra “E se Giove?” i visitatori verranno guidati alla scoperta del pianeta gassoso e delle prime scoperte della missione Juno.

Si articoleranno tra le sedi di Frascati e di Casaccia le iniziative proposte dall’Enea. A Frascati si parlerà di fusione nucleare, di campi elettrici, di come la fisica e la matematica entrano in gioco nella musica e di come possono aiutare a preservare l’arte. Presso i laboratori del Centro Ricerche Enea di Casaccia invece spazio alla genetica, alle innovazioni tecnologiche, energia e futuro. Si potrà inoltre visitare TRIGA, il reattore nucleare di ricerca. TRIGA RC-1 (Training, Research, Isotopes, General Atomics – Reattore Casaccia 1) è una sorgente di neutroni termici che può essere utilizzata per radiografia e tomografie con neutroni; produzione di radio farmaci; irraggiamento neutronico di materiali; qualificazione di rivelatori di neutroni; supporto alla didattica dei corsi di Ingegneria Nucleare. Il sito di Frascati Scienza offre una panoramica completa degli eventi in programma nelle diverse città.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra

Torna su