Header Top
Logo
Venerdì 22 Settembre 2017

Logo
Corpo Pagina
Breadcrumbs
colonna Sinistra
Martedì 24 febbraio 2015 - 13:50

Ricerca: meccanica innovativa ispirata a movimento serpenti

Il lavoro di un gruppo di ricerca dell'Università di Trento
20150224_135034_33DB4144

Roma, 24 feb. (askanews) – Superare il concetto di “rigidità” per arrivare alla progettazione di macchine basate su elementi deformabili, caratterizzati da movimenti fluidi come quelli dei serpenti.

Di questo ambito di studio – segnala ResearchItaly, il portale del Miur dedicato alla ricerca – si occupa il gruppo di ricerca dell’Università degli Studi di Trento coordinato da Davide Bigoni, professore ordinario di Scienza delle Costruzioni al Dipartimento di Ingegneria civile ambientale e meccanica, che ha da poco conquistato la copertina della prestigiosa rivista britannica Proceedings of the Royal Society.

La ricerca sul movimento dei rettili ha avuto un grande sviluppo negli ultimi anni e ha aperto nuove prospettive nella robotica, con i cosiddetti “snake robots”. Assieme ai ricercatori Federico Bosi, Francesco Dal Corso e Diego Misseroni, Bigoni ha ampliato questo fronte di studio realizzando un prototipo denominato ‘torsional gun’ – la sua fotografia è apparsa sulla copertina di Proceedings of the Royal Society – capace di convertire un movimento di torsione in un movimento longitudinale.

Secondo Davide Bigoni, il cui gruppo di ricerca si è aggiudicato un grant dell’European Research Council (ERC), l’applicazione immediata di questo concetto può trovare spazio nel campo dell’attuazione meccanica. “Stiamo progettando – ha spiegato Bigoni – un attuatore meccanico innovativo in cui non sono presenti ingranaggi. Sarà molto leggero e adatto ad applicazioni in ambienti estremi, con grandi potenzialità tecnologiche in ambito industriale ed aeronautico”.

CONDIVIDI SU:





articoli correlati
ARTICOLI CORRELATI:
Contenuti sponsorizzati
Barra destra
[an error occurred while processing this directive]
Torna su