lunedì 16 gennaio | 16:18
pubblicato il 01/dic/2016 14:23

Terremoto, Protezione civile: in calo il numero degli assistiti

Quasi 5 mila assistiti in centri e strutture ad hoc

Roma, 1 dic. (askanews) - Sono poco più di 17.300 le persone assistite dal Servizio Nazionale della Protezione Civile in seguito alle forti scosse di terremoto che hanno colpito il territorio dell'Italia centrale il 24 agosto, il 26 ottobre e il 30 ottobre. A fornire il dato la stessa Protezione civile che in particolare, specifica che sono meno di 4.700 gli assistiti in palazzetti, centri polivalenti e strutture allestite ad hoc nel proprio comune, circa 9.400 le persone accolte presso le strutture alberghiere lungo la costa adriatica e sul lago Trasimeno e circa 2.900 in strutture ricettive distribuite sul territorio. Restano, infine, assistite in tende 326 persone, una ventina nella regione Lazio e i restanti in Umbria.

Nella Regione Marche sono poco meno di 12.200 gli assistiti: circa 2.800 in strutture di prima accoglienza allestite a livello comunale, circa 1.650 in strutture ricettive sul territorio e poco più di 7.720 negli alberghi della costa. (Segue)

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Regioni
Consenso governatori: bene Zaia, Rossi e Maroni. Crocetta ultimo
Maltempo
Scuole chiuse per neve a Pescara, Montesilvano e Francavilla
Roma
Roma, scavalcano cancelli Colosseo: uno cade e si rompe il bacino
Comuni
Consenso dei sindaci: vince Appendino, Raggi precipita penultima
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Kawasaki al Motor Bike Expo di Verona dal 20 al 22 gennaio
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
A Singapore la gara di Danza del leone, caccia i cattivi spiriti
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Milano Moda uomo, i quadri viventi di Antonio Marras
Scienza e Innovazione
Rompicapo galattico per telescopio Hubble
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Milano, mobilità sempre più ecosostenibile DriveNow