giovedì 08 dicembre | 02:14
pubblicato il 01/dic/2016 08:29

Rossi: politica, diritti e lavoro sono da riconciliare

"Se Stato fa dumping sociale, lo possono fare tutti"

Roma, 1 dic. (askanews) - "Dobbiamo riconciliare politica, diritti e lavoro. L'impegno mio e della Regione Toscana è su questo fronte". Lo ha ribadito il presidente della Toscana, Enrico Rossi, intervenuto su 'Il Tirreno'. "Esiste -ha affermato Rossi- un'Italia sommersa, di precari sfruttati e caporali. Ed esiste una Toscana nera, d'invisibili che muoiono nei luoghi di lavoro. Il corpo del cavatore schiacciato a Carrara e quello degli operai al porto di Messina testimoniano un'enorme questione nazionale. La crisi ha intensificato lo sfruttamento e i ritmi produttivi, ma gli incidenti non sono fatalità. Nella recessione c'è stata una selezione al rovescio. Ci sono persino aziende di Stato che utilizzano lavoro a basso costo intrecciando dumping sociale, ambientale e riduzione dei costi. Se lo fa lo Stato -ha concluso Rossi- possono farlo tutti".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Incidenti montagna
Morto uno degli sciatori caduti in dirupo in Val Troncea
Incidenti montagna
Piemonte, un morto e 2 feriti: scialpinisti scivolati su ghiaccio
Banche
Banche, First-Cisl: good bank, tre a Ubi è tutela dei lavoratori
Scala
La Scala fa pace con "Butterfly": 112 anni dopo trionfa alla Prima
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni