lunedì 23 gennaio | 05:40
pubblicato il 01/dic/2016 08:29

Rossi: politica, diritti e lavoro sono da riconciliare

"Se Stato fa dumping sociale, lo possono fare tutti"

Roma, 1 dic. (askanews) - "Dobbiamo riconciliare politica, diritti e lavoro. L'impegno mio e della Regione Toscana è su questo fronte". Lo ha ribadito il presidente della Toscana, Enrico Rossi, intervenuto su 'Il Tirreno'. "Esiste -ha affermato Rossi- un'Italia sommersa, di precari sfruttati e caporali. Ed esiste una Toscana nera, d'invisibili che muoiono nei luoghi di lavoro. Il corpo del cavatore schiacciato a Carrara e quello degli operai al porto di Messina testimoniano un'enorme questione nazionale. La crisi ha intensificato lo sfruttamento e i ritmi produttivi, ma gli incidenti non sono fatalità. Nella recessione c'è stata una selezione al rovescio. Ci sono persino aziende di Stato che utilizzano lavoro a basso costo intrecciando dumping sociale, ambientale e riduzione dei costi. Se lo fa lo Stato -ha concluso Rossi- possono farlo tutti".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Nato
Emiliano: Trump ignora la Nato? Potremmo rinegoziare trattati
Maltempo
Hotel Rigopiano, Conapo: cinofili vvf dell'Abruzzo lasciati a casa
Maltempo
Hotel Rigopiano: il numero dei dispersi sale a 24
Terremoti
Terremoto, pres. Grandi rischi: dighe Campotosto rischio Vajont
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4