venerdì 24 febbraio | 04:52
pubblicato il 18/ott/2016 13:16

Maturità, Rossi: non eliminare l'esame di latino e greco

"Spegnere una lingua significa spegnere la memoria"

Firenze, 18 ott. (askanews) - "Il fenomeno più massiccio, che ci coinvolge tutti, è quello di una tendenza insopprimibile alla brevità, alla velocità. E' di questi giorni infatti, la notizia di una iniziativa politica che vorrebbe eliminare la prova di latino e greco dall'esame di maturità. Rispetto a questo sento invece la necessità di una condanna". Lo ha detto il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi intervenendo in Palazzo Vecchio a Firenze agli Stati generali della lingua italiana nel mondo al quale partecipa il presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

"Spegnere una lingua, tanto più in una scuola, significa spegnere la memoria; e nel caso del latino e del greco smantellare una palestra per l'intelligenza e per il gusto delle cose complesse - ha aggiunto Rossi -. La lingua è la porta della conoscenza e dell'esistenza".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Campidoglio
Lucherini (Pd): no a stadio Roma avrà ricadute sulla città
Maltempo
Allerta protezione civile: in arrivo venti forti al Centro-Nord
Campidoglio
A Roma scuole dell'infanzia senza supplenti, l'ira dei genitori
Campidoglio
Roma, Ghera(Fdi-An): M5S promuove in Atac ex candidata trombata
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech