sabato 10 dicembre | 15:53
pubblicato il 18/ott/2016 13:16

Maturità, Rossi: non eliminare l'esame di latino e greco

"Spegnere una lingua significa spegnere la memoria"

Firenze, 18 ott. (askanews) - "Il fenomeno più massiccio, che ci coinvolge tutti, è quello di una tendenza insopprimibile alla brevità, alla velocità. E' di questi giorni infatti, la notizia di una iniziativa politica che vorrebbe eliminare la prova di latino e greco dall'esame di maturità. Rispetto a questo sento invece la necessità di una condanna". Lo ha detto il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi intervenendo in Palazzo Vecchio a Firenze agli Stati generali della lingua italiana nel mondo al quale partecipa il presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

"Spegnere una lingua, tanto più in una scuola, significa spegnere la memoria; e nel caso del latino e del greco smantellare una palestra per l'intelligenza e per il gusto delle cose complesse - ha aggiunto Rossi -. La lingua è la porta della conoscenza e dell'esistenza".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Milano
Sono albanesi i due giovani travolti ieri da treno nel Milanese
Campidoglio
Roma, Raggi: durante spazzatour scovato b&b abusivo
Roma
Befana, Campidoglio: online avviso pubblico Festa a Piazza Navona
Piemonte
Torino, rogo a poligono di tiro: Carabinieri lo sequestrano
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina