martedì 28 febbraio | 04:20
pubblicato il 19/ott/2016 16:21

Alfano: a Prato oltre 6mila controlli su aziende cinesi

Nell'ultimo triennio

Roma, 19 ott. (askanews) - A Prato, dove ormai la metà del distretto manifatturiero è in mano ad aziende cinesi, i controlli da parte dello Stato non diminuiranno ed hanno consentito, anche grazie al patto "Prato sicura" di creare un apposito gruppo interforze che ha effettuato "settimanalmente mirati interventi sul territorio" per prevenire reati o irregolarità legate alla contraffazione dei marchi ma anche alla protezione dei lavoratori. Lo ha assicurato il ministro dell'Interno, Angelino Alfano rispondendo al Question time alla Camera.

Alfano ha poi ricordato che dal 2014 è entrato in vigore un piano straordinario di controllo sui luoghi di lavoro anche con l'aiuto della Regione Toscana mentre nell'ultimo triennio sono scattati controlli in 6 mila aziende facendo "emergere sacche di irregolarità e un aumento esponenziale di procedimenti giudiziari".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Criminalità
A Napoli rapine e "cavalli di ritorno": 47 misure cautelari
Centrodestra
Zaia a Berlusconi: io candidato premier? E' una manfrina
Campidoglio
Roma, Fassina: convegno su Gaza è sospeso per approfondire
Moda
La moda ricorda Franca Sozzani con messa a Milano, c'è anche Renzi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Malattie rare, Scaccabarozzi: 560 farmaci in sviluppo nel mondo
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Fisica, Masterclass: 3000 studenti alla scoperta delle particelle
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech