martedì 24 gennaio | 14:36
pubblicato il 19/ott/2016 16:21

Alfano: a Prato oltre 6mila controlli su aziende cinesi

Nell'ultimo triennio

Roma, 19 ott. (askanews) - A Prato, dove ormai la metà del distretto manifatturiero è in mano ad aziende cinesi, i controlli da parte dello Stato non diminuiranno ed hanno consentito, anche grazie al patto "Prato sicura" di creare un apposito gruppo interforze che ha effettuato "settimanalmente mirati interventi sul territorio" per prevenire reati o irregolarità legate alla contraffazione dei marchi ma anche alla protezione dei lavoratori. Lo ha assicurato il ministro dell'Interno, Angelino Alfano rispondendo al Question time alla Camera.

Alfano ha poi ricordato che dal 2014 è entrato in vigore un piano straordinario di controllo sui luoghi di lavoro anche con l'aiuto della Regione Toscana mentre nell'ultimo triennio sono scattati controlli in 6 mila aziende facendo "emergere sacche di irregolarità e un aumento esponenziale di procedimenti giudiziari".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Tlc
Tlc, prima gara per banda ultralarga: domani graduatoria aziende
Incidenti stradali
Areu: due morti e un ferito grave in due incidenti sulla A21
Incidenti stradali
Due morti e tre feriti per incidente su tangenziale Foggia
Assenteismo
Assenteismo, a Giugliano (Na) 18 dipendenti comunali sospesi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Al via Peter Baby Bio, progetto toscano per omogeneizzati Km zero
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Del Pesce sarà main sponsor di Aquafarm 2017
Turismo
Alla scoperta di Piacenza con Sorgentedelvino Live
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio, Pasquali: Leonardo pronta a cogliere opportunità sviluppo
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4