sabato 10 dicembre | 15:37
pubblicato il 19/ott/2016 15:42

Vertenza Almaviva, Palazzotto e Di Trapani: sostegno lavoratori

Esponenti SI: difendere dignità stessa di lavoro e persone

Palermo, 19 ott. (askanews) - "Esprimiamo pieno sostegno alla lotta dei lavoratori Almaviva che oggi hanno occupato la sede di via Marcellini a Palermo. Non si tratta soltanto della sacrosanta difesa del proprio posto di lavoro ma anche di difendere la dignità stessa del lavoro e delle persone che non possono diventare lo strumento di un braccio di ferro tra azienda e governo". Così Erasmo Palazzotto e Simone Di Trapani, rispettivamente deputato nazionale di Sinistra Italiana e Coordinatore di SEL Palermo, commentando la vertenza dei lavoratori Almaviva.

"Le mancate risposte, i continui rinvii, gli accordi non mantenuti hanno esasperato il clima- aggiungono Palazzotto e Di Trapani - e la trattativa impantanata accresce lo stato di preoccupazione e angoscia nei lavoratori del gruppo. Adesso l'azienda e il governo la smettano con i rimpalli di responsabilità e trovino rapidamente soluzioni vere"

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Milano
Sono albanesi i due giovani travolti ieri da treno nel Milanese
Campidoglio
Roma, Raggi: durante spazzatour scovato b&b abusivo
Roma
Befana, Campidoglio: online avviso pubblico Festa a Piazza Navona
Piemonte
Torino, rogo a poligono di tiro: Carabinieri lo sequestrano
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina