domenica 11 dicembre | 01:36
pubblicato il 19/ott/2016 15:41

Vertenza Almaviva, Cisl: si applichino davvero clausole sociali

Sindacato: ci aspettiamo di più da istituzioni

Palermo, 19 ott. (askanews) - "Le condizioni proposte da Exprivia, il nuovo committente di Enel, sono inaccettabili, non è questo lo spirito delle clausole sociali. Non si può chiedere al lavoratore di dimezzarsi l'orario e di perdere tutte le tutele fra le quali l'anzianità di servizio". Cosi Francesco Assisi segretario Fistel Cisl e Eliana Puma Rsu Fistel, commentano l'esito del tavolo di ieri al Mise sulla vertenza Almaviva, e nel giorno della protesta dei lavoratori, che esasperati, hanno occupato stamani la sede di via Marcellini a Palermo.

"Exprivia a fronte degli stessi volumi di Almaviva, dichiara un fabbisogno di risorse dimezzato. Quest'azienda ha parametri di efficientamento non sostenibili, non si possono accettare contratti da 4 ore. Chiediamo le vere tutele per i lavoratori e soprattutto il blocco dei trasferimenti previsti dal 24". (Segue)

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Roma
Befana piazza Navona, Codacons: sarà un nuovo flop
Smog
Milano, domenica misure anti-smog. Granelli: blocchi proseguiranno
Roma
Cittadini Stazione Tiburtina contestano la sindaca di Roma
Smog
Milano, sette giorni di Pm10 oltre limiti: domani misure antismog
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina