martedì 28 febbraio | 08:43
pubblicato il 30/nov/2016 21:52

Sicilia, Anas: riaperto al traffico il viadotto San Giuliano

Sulla strada statale 640 di Porto Empedocle

Roma, 30 nov. (askanews) - In Sicilia riaperto al traffico il viadotto San Giuliano sulla strada statale 640 di Porto Empedocle, mentre resta il divieto di transito per i mezzi pesanti eccedenti le 20 tonnellate.

Lo ha comunicato l'Anas spiegando che "in seguito alle verifiche svolte nelle settimane passate sul viadotto San Giuliano, è stato riaperto al traffico il tratto della strada statale 640 di Porto Empedocle compreso tra il km 62,700 e il km 63,400".

Mentre "il divieto di transito permarrà per i mezzi pesanti eccedenti le 20 tonnellate, che dovranno continuare a transitare sul percorso alternativo", quindi in direzione dell'autostrada A19 Palermo-Catania, dovranno uscire dalla statale al km 58,900 sulla statale 640dir Raccordo di Pietraperzia con immissione sulla statale 626 fino all'innesto con la statale 640 al km 72,500. Itinerario inverso per i mezzi pesanti diretti verso Agrigento.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Centrodestra
Zaia a Berlusconi: io candidato premier? E' una manfrina
Campidoglio
Roma, Fassina: convegno su Gaza è sospeso per approfondire
Moda
La moda ricorda Franca Sozzani con messa a Milano, c'è anche Renzi
Centrodestra
Salvini gela Berlusconi: no a Zaia leader e a doppia moneta
Altre sezioni
Salute e Benessere
Malattie rare, Scaccabarozzi: 560 farmaci in sviluppo nel mondo
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Fisica, Masterclass: 3000 studenti alla scoperta delle particelle
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech