mercoledì 22 febbraio | 18:52
pubblicato il 29/nov/2016 17:52

Messina, 3 marinai morti intossicati in una cisterna di una nave

Incidente al porto, ancora da chiarire dinamica e cause

Messina, 3 marinai morti intossicati in una cisterna di una nave

Roma, 29 nov. (askanews) - A Messina tre marinai sono morti dopo essere rimasti intossicati, probabilmente per aver inalato prodotti tossici, mentre lavoravano nelle cisterne di una nave ormeggiata al molo Norimberga, nel porto della città.

L'incidente è avvenuto nel pomeriggio. La squadra era composta da almeno cinque marinai imbarcati sul traghetto "Sansovino" della Siremar. Alcuni si sono sentiti male mentre erano al lavoro in una cisterna, è da chiarire se per attività di pulizia o saldatura.

Sono stati soccorsi da 118 e vigili del fuoco (sul posto 4 squadre e gli specialisti del nucleo Nbcr) e trasportati al Policlinico di Messina. Tre le vittime accertate.

La Procura di Messina ha aperto un'inchiesta, la Capitaneria di Porto sta svolgendo le indagini per chiarire dinamica e cause dell'incidente.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Lazio
Fiumicino: inaugurato il Ponte del 2 giugno, 50 giorni di lavori
Roma
Sciopero dei mezzi a Roma, la situazione di metro, bus e treni
Yara
Caso Yara, testimone Bigoni a Oggi: madre Bossetti dice la verità
Roma
Arrestati due imprenditori romani per bancarotta fraudolenta
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
150 ettari oliveto sul mare a Menfi, prende vita progetto Planeta
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Una legge per istituire la Giornata del risparmio energetico
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
Spazio, astronauti italiani e cinesi lavoreranno fianco a fianco
TechnoFun
La Cina leader nel mondo delle app per abbellire i selfie
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech