martedì 21 febbraio | 01:42
pubblicato il 29/nov/2016 09:01

Firme M5S, anche avvocato Menallo non risponde ai magistrati

Al legale contestato un ruolo marginale nella vicenda

Palermo, 29 nov. (askanews) - E' durato una ventina di minuti in procura a Palermo l'incontro tra l'avvocato Francesco Menallo e i magistrati che indagano sulla vicenda delle firme false presentate dal Movimento 5 Stelle in occasione delle comunali del 2012.

Menallo, ex attivista pentastellato difeso dall'avvocato Paolo Grillo, si è avvalso della facoltà di non rispondere, come in precedenza hanno fatto i deputati Riccardo Nuti e Claudia Mannino. Il legale, al quale la procura contesta un ruolo marginale nella vicenda, è uscito dal Movimento 5 Stelle nel 2014 dopo alcuni anni di militanza, ed era già stato sentito a inizio novembre, come persona informata sui fatti.

Nel'inchiesta, condotta dal procuratore aggiunto Dino Petralia e dal pm Claudia Ferrari, sono indagate 13 persone, tra cui i deputati del Movimento 5 Stelle Riccardo Nuti, Claudia Mannino e Giulia Di Vita, i quali sono stati sospesi dal collegio dei probiviri.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Lega
Autonomia, Salvini: referendum Veneto e Lombardia in autunno
Lombardia
Regione Lombardia rinnova collaborazione con collegio guide alpine
Unicredit
Unicredit, Fondazione Crt ha sottoscritto aumento capitale
Lombardia
Nominati nuovi componenti del consiglio direttivo di Ascovilo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
Verona Fiere, Evoo Days, al via il primo forum per filiera olio
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia