martedì 26 luglio | 15:58
pubblicato il 24/mar/2016 18:23

Vincenzo de Bellis curatore al Walker Art Center di Minneapolis

Il direttore di miart è stato nominato oggi dall'istituzione Usa

Vincenzo de Bellis curatore al Walker Art Center di Minneapolis

Roma, 24 mar. (askanews) - Vincenzo de Bellis è stato nominato Curatore per le Arti Visive del Walker Art Center di Minneapolis. L'annuncio è stato dato oggi con un comunicato stampa diffuso dalla prestigiosa istituzione americana. L'incarico sarà operativo dall'estate 2016.

De Bellis resta dunque in carica come direttore artistico di miart - fiera internazionale d'arte moderna e contemporanea ancora per l'edizione ormai prossima - dal 7 al 10 aprile 2016 - e solo successivamente lascerà l'incarico che aveva assunto a giugno 2012.

Le tre edizioni dirette da de Bellis, e la quarta alle porte, hanno impresso slancio a miart, posizionando la fiera tra gli eventi di maggior richiamo internazionale nel panorama delle fiere d'arte moderna e contemporanea. Diverse sono le novità della sua direzione che hanno contribuito a ridefinire la fiera, riportandola con forza all'attenzione di appassionati e addetti ai lavori e decretandone un sempre crescente successo di pubblico. Tra queste l'internazionalizzazione e la qualità delle gallerie presenti; il dialogo serrato tra arte moderna, contemporanea e design; la definizione dei Miartalks quale piattaforma di incontri tra le più significative e approfondite dell'intero panorama internazionale, attraverso la presenza dei più importanti professionisti del settore; la centralità di miart nel mondo dell'arte moderna e contemporanea di Milano attraverso la stretta collaborazione con tutte le istituzioni pubbliche e private della città.

"È un onore per me entrare nel team curatoriale di un'istituzione così prestigiosa come il Walker Art Center - ha dichiarato Vincenzo de Bellis - sono felice e orgoglioso di essere stato scelto per un ruolo così importante, a testimonianza dell'apprezzamento per la mia esperienza di curatore, che da anni porto avanti con il massimo rigore possibile. Non nascondo una certa emozione nel lasciare l'incarico di Direttore di miart e il sistema dell'arte contemporanea di Milano per i grandi risultati ottenuti in questi quattro anni e per le preziose collaborazioni attivate con le istituzioni cittadine. In questi anni miart è diventata una realtà davvero internazionale, contribuendo a riportare Milano tra le più interessanti e vivaci città nel campo delle arti contemporanee. Sono fiero - ha proseguito de Bellis - di aver contribuito a tracciare il nuovo percorso della fiera e a lanciarla a un livello nel quale in pochi credevano sarebbe mai arrivata. Sono inoltre sinceramente grato a tutti coloro che, con la loro fiducia, mi hanno permesso di vivere questa esperienza: spero di aver restituito a tutti loro qualcosa di importante. A tutte queste persone il mio più grande augurio per il futuro e la certezza che con il lavoro fatto insieme in questi anni la fiera sarà sempre più forte".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Bpvi
Si allarga indagine Bpvi, altri tre indagati, tra loro Zuccato
Camorra
Napoli, 8 baby camorristi catturati dai carabinieri
Rifiuti
Regione Lazio: rifiuti Roma, evitare lo scorretto scaricabarile
Veneto
Rifiuti, Ciambetti: Consiglio di Stato accoglie sospensione Tar
Altre sezioni
Salute e Benessere
Profilassi per bronchiolite, 500 bimbi a rischio ospedalizzazione
Motori
Auto, agli italiani non piace la decappottabile
Enogastronomia
Lo chef Usa che propone un menu tutto a base di cannabis
Turismo
Globe trotter preferiscono Sardegna, vendite tax free + 42%
Lifestyle e Design
Smartphone batte libro, lettura social preferita a saggi e romanzi
Sostenibilità
Corepla, Ciotti: riciclo plastica pilastro economia circolare
TechnoFun
Novità su Instagram: ora suggerisce anche i video
Scienza e Innovazione
L'aereo solare Solar Impuse 2 ha terminato il giro del mondo
Sistema Trasporti
Renzi: il 22/12 Salerno-Reggio pronta, non si ride più di Italia