venerdì 20 gennaio | 23:13
pubblicato il 14/gen/2017 13:54

Testamento biologico, M5s Lombardia presenta pdl regionale

Per Registro dichiarazioni anticipate trattamento sanitario

Testamento biologico, M5s Lombardia presenta pdl regionale

Milano, 14 gen. (askanews) - Il M5S Lombardia ha depositato un progetto di legge che chiede l'istituzione del Registro regionale delle dichiarazioni anticipate di trattamento sanitario (DAT). Con il registro è riconosciuto il diritto di presentare le proprie volontà da attuarsi in caso in cui la persona non sia più capace di intendere e di volere, ovvero in caso di perdita di coscienza definitiva e irreversibile.

"La strada a livello nazionale per l'approvazione della legge sul testamento biologico pare sia ancora lunga. Riteniamo che sia comunque urgente, anche a fronte dell'evidente volontà popolare che richiede questa legge discutere prima possibile questo progetto", ha affermato Paola Macchi, consigliere regionale del M5S Lombardia. "Con questo provvedimento - ha proseguito - vogliamo introdurre in Lombardia un diritto che è già riconosciuto in tanti paesi del mondo, dando voce alle tante richieste che ci sono pervenute dai cittadini. Ogni persona deve avere il diritto di decidere per sé e in autonomia, scongiurando l''accanimento terapeutico'. Nella tutela e la salvaguardia dei diritti fondamentali il M5S si schiera ancora una volta in prima in linea, in una regione, e in un paese in generale finora reticente su questo tema. Ora attendiamo la discussione nella Commissione sanità regionale e poi in Consiglio per un confronto con le altre forze politiche, auspicando uno slancio deciso verso il riconoscimento del testamento biologico",

Il progetto di legge istituisce un Registro regionale delle dichiarazioni anticipate di trattamento sanitario (DAT). Il cittadino che desidera fare una DAT può richiederne l'annotazione all'interno del Registro appositamente istituito presso ogni ATS nonché la registrazione della stessa nelle Carta Regionale e Nazionale dei Servizi. Le informazioni dovranno essere conservate in modo riservato e saranno accessibili solo al dichiarante stesso finché non si verifichino condizioni di incapacità di intendere e volere che, sulla base di parametri scientifici riconosciuti a livello internazionale, comportino una perdita di coscienza definitiva e irreversibile. In questo caso avranno accesso alla DAT i fiduciari nominati dal dichiarante, il medico curante e il personale medico del pronto soccorso o del reparto di degenza dove il dichiarante venga a trovarsi nelle condizioni indicate. Il fiduciario diviene il soggetto chiamato a dare fedele esecuzione alla volontà del dichiarante per ciò che concerne le decisioni riguardanti i trattamenti sanitari da svolgere, le proprie volontà riguardo la donazione di organi e tessuti, l'inumazione in caso di decesso le proprie volontà riguardo la donazione di organi e tessuti e l'inumazione in caso di decesso conseguente e la possibilità di visita da parte di persone al di fuori della cerchia dei parenti stretti autorizzati.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Lavoro
Almaviva, Zingaretti: non lasceremo soli i lavoratori
Campidoglio
Roma, Dup: in Comune mancano 8.800 addetti. Oltre 2.600 vigili
Campidoglio
Roma, Dup: Metro C prosegue fino ai Fori. Stop tratta Clodio
Piemonte
Torino, sequestrati da Gdf 550mila ricambi d'auto contraffatti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4