venerdì 24 febbraio | 16:38
pubblicato il 19/ott/2016 14:41

Ilaria Alpi, parte civile: ora nuovo impulso a indagini

Dichiarazione dell'avvocato Domenico D'Amati

Roma, 19 ott. (askanews) - "Questa sentenza darà dispiacere sia a quelli che avevano pensato di poter addebitare definitivamente a Hashi il ruolo di killer sia a quelli che basandosi sulla falsa testimonianza di Gelle hanno sostenuto la teoria dell'omicidio casuale.  

Il penalista ha poi aggiunto: "Questa decisione dovrà dare un nuovo impulso alle indagini in corso da parte della Procura di Roma per l'accertamento dei veri colpevoli. Vorrei aggiungere che in un momento in cui i giornalisti vengono spesso accusati di intralciare il lavoro dell'amministrazione giudiziaria, questa vicenda ha dimostrato quanto possa essere prezioso il contributo dei bravi cronisti come quelli di 'Chi l'ha visto?'".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Maltempo
Allerta protezione civile: in arrivo venti forti al Centro-Nord
Toscana
Salvini: io sto con i lavoratori Lidl e non con le rom frugatrici
Napoli
Assenteismo Napoli, un dipendente faceva lo chef a decine di km
Fisco
Roma, reati fiscali: sequestrati a imprenditore beni per 40mln
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide:asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech