giovedì 08 dicembre | 01:43
pubblicato il 19/ott/2016 14:41

Ilaria Alpi, parte civile: ora nuovo impulso a indagini

Dichiarazione dell'avvocato Domenico D'Amati

Roma, 19 ott. (askanews) - "Questa sentenza darà dispiacere sia a quelli che avevano pensato di poter addebitare definitivamente a Hashi il ruolo di killer sia a quelli che basandosi sulla falsa testimonianza di Gelle hanno sostenuto la teoria dell'omicidio casuale.  

Il penalista ha poi aggiunto: "Questa decisione dovrà dare un nuovo impulso alle indagini in corso da parte della Procura di Roma per l'accertamento dei veri colpevoli. Vorrei aggiungere che in un momento in cui i giornalisti vengono spesso accusati di intralciare il lavoro dell'amministrazione giudiziaria, questa vicenda ha dimostrato quanto possa essere prezioso il contributo dei bravi cronisti come quelli di 'Chi l'ha visto?'".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Incidenti montagna
Morto uno degli sciatori caduti in dirupo in Val Troncea
Incidenti montagna
Piemonte, un morto e 2 feriti: scialpinisti scivolati su ghiaccio
Banche
Banche, First-Cisl: good bank, tre a Ubi è tutela dei lavoratori
Scala
La Scala fa pace con "Butterfly": 112 anni dopo trionfa alla Prima
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni