martedì 06 dicembre | 13:28
pubblicato il 15/feb/2016 11:46

Astronomia, telescopi puntati al cielo per 'Occhi sulla Luna'

In programma domani l'evento organizzato dall'Università Roma Tre

Astronomia, telescopi puntati al cielo per 'Occhi sulla Luna'

Roma, 15 feb. (askanews) - Domani a Roma è la notte della Luna. Il Dipartimento di matematica e fisica dell'Università degli studi Roma Tre, con la collaborazione dell'Istituto di astrofisica e planetologia spaziali dell'Inaf di Roma, organizza "Occhi sulla Luna", manifestazione per il pubblico dedicata a fisica e astronomia.

La Luna - segnala Media Inaf, il notiziario online dell'Istituto nazionale di Astrofisica - sarà la grande protagonista, dando spettacolo sotto i telescopi dell'Astrogarden del Dipartimento, a disposizione del pubblico per l'occasione. Studenti e ricercatori guideranno i visitatori alla scoperta dell'astronomia con esperimenti, laboratori, dimostrazioni scientifiche, spettacoli, conferenze e seminari.

I temi affrontati saranno tanti e diversi, ma tutti legati dal fil rouge del nostro satellite naturale: si potranno toccare con mano frammenti di cielo, esplorare il Sistema solare, ripercorrere la storia dell'esplorazione lunare o scoprire cosa lega la Luna alla fisica moderna.

Con l'occasione, verrà anche presentato per la prima volta, e in forma sperimentale, il progetto divulgativo "Pianeti in una stanza" dell'Inaf-Iaps, grazie al quale sarà possibile vedere sorgere la Luna e altri satelliti del Sistema solare. Il progetto è realizzato grazie a uno speciale monitor sferico sul quale vengono proiettati dati e mappe delle ultime missioni spaziali e immagini spaziali storiche fornite dalla Fototeca Nasa A. Coradini, attualmente ospitata dall'Area di Ricerca di Roma Tor Vergata.

"La comunicazione della scienza è un aspetto essenziale della scienza stessa", dice Enrico Bernieri dell'Università Roma Tre a proposito della manifestazione. "È importante per noi scienziati per raccontare agli altri quello che facciamo, ed è importante per le persone per capire meglio il mondo che le circonda, e anche per sapere come sono investiti i loro soldi. Tra gli obbiettivi dell'Università, oltre alla missione istituzionale, ovvero la ricerca e la didattica, si va sempre più affermando anche quello di promuovere la diffusione della cultura scientifica, comunicando la scienza al grande pubblico".

Un obbiettivo perseguito dall'Università anche grazie alla partecipazione a progetti di divulgazione come la Notte Europea dei Ricercatori 2016, prevista per il prossimo settembre, di cui Occhi sulla Luna è uno degli evento di lancio. L'appuntamento con il nostro satellite è presso il Dipartimento di Matematica e Fisica, a Roma, dalle 18 e fino a mezzanotte. L'evento è gratuito, ma alcune delle attività proposte sono disponibili solo su prenotazione (il programma è disponibile sul sito di Roma Tre).

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Campidoglio
Roma, Stefàno (M5S) corregge post su multa: non ero contromano
Bpvi
Bpvi, First Cisl: bene Viola come Ad, Iorio rinunci a buonuscita
Incidenti stradali
Torino, cerca il parcheggio: finisce con l'auto nella metro
Milano
Cadavere di una donna scoperto in una cava in disuso nel Milanese
Altre sezioni
Salute e Benessere
Airc finanzia ricerca per migliorare diagnosi noduli alla tiroide
Enogastronomia
Mantegna contro Margherita: la pizza cambia nome e si veste d'arte
Turismo
Ponte Immacolata, per un italiano su due hotel è luogo dolce vita
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Luci di Natale: come smaltire quelle vecchie e tutelare l'ambiente
Scienza e Innovazione
AsiaHaptics 2016, Università di Siena premiata per guanto robotico
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni