sabato 25 febbraio | 15:13
pubblicato il 18/ott/2016 19:08

Affitto sedi gruppi Campidoglio, Onorato (LM): Anac ci dà ragione

"Inaccettabile che il Comune spenda soldi in affitti passivi"

Roma, 18 ott. (askanews) - "Il contratto di locazione di via del Tritone deve essere rescisso. L'Anac conferma quello che la Lista Marchini ha sempre denunciato prima con la Giunta Marino e adesso con la Giunta Raggi". Lo dichiara in una nota Alessandro Onorato, consigliere della Lista Marchini.

"È inaccettabile che, in pieno piano di rientro, il Comune di Roma preferisca spendere ancora soldi in fitti passivi invece di usare i propri immobili. Già in Aula Giulio Cesare, con una nostra mozione bocciata dalla maggioranza a 5 Stelle, chiedemmo che gli uffici di via del Tritone venissero dismessi e che i Gruppi politici fossero allocati all'interno di edifici comunali. Ora, dopo la bocciatura dell'Anac, ci aspettiamo che non si perda ulteriore tempo e che la maggioranza prenda le giuste decisioni per il bene di Roma".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Campidoglio
Roma, ritarda incontro As Roma-Giunta Raggi. Arrivano i tifosi
Stadio Roma
Stadio Roma, c'è accordo ma il Codacons minaccia ricorso al tar
Campidoglio
Roma, ore decisive per lo stadio. Raggi riunita con consiglieri
Fvg
Indagine Gorizia, Telesca: episodio che riempie di costernazione
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech