lunedì 27 febbraio | 17:41
pubblicato il 11/gen/2017 18:11

Nola, Langella (Ala-Sc): medici eroi, vergogna sono le istituzioni

"In Campania sanità al collasso"

Roma, 11 gen. (askanews) - "La sanità in Campania è al collasso e anziché accendere i riflettori sui veri responsabili di una situazione a dir poco drammatica, ovvero le istituzioni con in testa il presidente De Luca, si punta il dito contro i medici, unici eroi da difendere". La denuncia arriva dal senatore campano del gruppo Ala-Sc, Pietro Langella, che in merito annuncia un'interrogazione urgente al ministro della Salute Beatrice Lorenzin sottoscritta dai senatori Vincenzo D'Anna, Ciro Falanga, Antonio Milo e Domenico Auricchio.

"Mi piacerebbe sapere - prosegue - che azioni ha intenzione di mettere in campo il ministro della Salute dopo le denunce degli ultimi giorni: a Nola i pazienti del pronto soccorso vengono curati a terra, a Boscotrecase si è rotta una caldaia che ha costretto un'intera struttura sanitaria al gelo con la conseguente interruzione di alcuni interventi chirurgici".

(Segue)

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Criminalità
A Napoli rapine e "cavalli di ritorno": 47 misure cautelari
Campidoglio
Roma, Fassina: convegno su Gaza è sospeso per approfondire
Ilva
Puglia, Emiliano: Regione pronta a supportare lavoratori Ilva
Lombardia
Evasione fiscale, Gdf Pavia sequestra beni per oltre 800mila euro
Altre sezioni
Salute e Benessere
Malattie rare, Scaccabarozzi: 560 farmaci in sviluppo nel mondo
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Fisica, Masterclass: 3000 studenti alla scoperta delle particelle
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech