venerdì 20 gennaio | 15:24
pubblicato il 18/ott/2016 12:02

Individuati mandanti ed esecutori delitto camorra di 27 anni fa

Antonio Diana sospettato di aver tradito i casalesi

Napoli, 18 ott. (askanews) - Sono sette le persone, ritenute esponenti di punta del clan dei casalesi, individuate come mandanti ed esecutori dell'omicidio del vigile urbano Antonio Diana, avvenuto l'11 febbraio 1989, ben 27 anni fa. Dalle prime luci dell'alba i carabinieri del Nucleo investigativo di Caserta hanno eseguito l'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip di Napoli. L'inchiesta coordinata dalla DDa partenopea ha portato i militari all'esecuzione dell'ordinanza nelle province di Caserta, Napoli, l'Aquila, Ascoli Piceno, Parma e Viterbo. L'indagine è stata riaperta nel maggio 2014 anche grazie alle dichiarazioni rese da collaboratori di giustizia tra cui Antonio Iovine, detto 'O Ninno, vertice dell'organizzazione camorristica. (segue)

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Maltempo
Valanga su hotel, Soccorso alpino: speranze di trovare superstiti
Lavoro
Almaviva, Zingaretti: non lasceremo soli i lavoratori
Mafia
Comm. Antimafia: dopo Corsico attenzione a Melegnano e Tribiano
Maltempo
Prot. Civile: due le vittime accertate all'Hotel Rigopiano
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
A Unidata gara per frequenze reti radio a larga banda
Sistema Trasporti
Delrio: "Proporrò sconti sugli abbonamenti del trasporto locale"