martedì 28 febbraio | 12:11
pubblicato il 18/ott/2016 12:02

Individuati mandanti ed esecutori delitto camorra di 27 anni fa

Antonio Diana sospettato di aver tradito i casalesi

Napoli, 18 ott. (askanews) - Sono sette le persone, ritenute esponenti di punta del clan dei casalesi, individuate come mandanti ed esecutori dell'omicidio del vigile urbano Antonio Diana, avvenuto l'11 febbraio 1989, ben 27 anni fa. Dalle prime luci dell'alba i carabinieri del Nucleo investigativo di Caserta hanno eseguito l'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Gip di Napoli. L'inchiesta coordinata dalla DDa partenopea ha portato i militari all'esecuzione dell'ordinanza nelle province di Caserta, Napoli, l'Aquila, Ascoli Piceno, Parma e Viterbo. L'indagine è stata riaperta nel maggio 2014 anche grazie alle dichiarazioni rese da collaboratori di giustizia tra cui Antonio Iovine, detto 'O Ninno, vertice dell'organizzazione camorristica. (segue)

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Centrodestra
Zaia a Berlusconi: io candidato premier? E' una manfrina
Campidoglio
Roma, Fassina: convegno su Gaza è sospeso per approfondire
Moda
La moda ricorda Franca Sozzani con messa a Milano, c'è anche Renzi
Centrodestra
Salvini gela Berlusconi: no a Zaia leader e a doppia moneta
Altre sezioni
Salute e Benessere
Malattie rare, Scaccabarozzi: 560 farmaci in sviluppo nel mondo
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
SpaceX invierà due turisti spaziali attorno alla Luna a fine 2018
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech