venerdì 09 dicembre | 12:30
pubblicato il 01/dic/2016 12:46

Bindi: con cattura Pesce da Stato bella prova tenacia

Nel condurre difficile battaglia contro i poteri mafiosi

Roma, 1 dic. (askanews) - "La cattura di Marcello Pesce, pericoloso latitante e capo dell'omonima cosca di Rosarno è una bella prova della tenacia e della professionalità con cui lo Stato conduce la difficile battaglia contro i poteri mafiosi. Ringrazio la Dda e la squadra mobile di Reggio Calabria che con lo Sco hanno condotto questa difficile e significativa operazione, colpendo al cuore una delle famiglie 'ndranghetiste più potenti e feroci della Calabria, tra le prime a delocalizzare gli interessi criminali nel Nord Italia". Così in una nota Rosy Bindi, presidente della Commissione Antimafia.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Roma
Dipendenti Acli Roma Capitale accendono albero piazza Venezia
Roma
Cinese scomparsa a Roma, al vaglio telecamere e celle telefoniche
Roma
Virginia Raggi: Roma città aperta all'accoglienza degli immigrati
Roma
Roma, Movimenti lotta per la casa manifestano a Piazza Venezia
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
L'armonia di Umbria jazz sposa l'eccellenza dei vini di Orvieto
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina