mercoledì 22 febbraio | 12:02
pubblicato il 01/dic/2016 12:46

Bindi: con cattura Pesce da Stato bella prova tenacia

Nel condurre difficile battaglia contro i poteri mafiosi

Roma, 1 dic. (askanews) - "La cattura di Marcello Pesce, pericoloso latitante e capo dell'omonima cosca di Rosarno è una bella prova della tenacia e della professionalità con cui lo Stato conduce la difficile battaglia contro i poteri mafiosi. Ringrazio la Dda e la squadra mobile di Reggio Calabria che con lo Sco hanno condotto questa difficile e significativa operazione, colpendo al cuore una delle famiglie 'ndranghetiste più potenti e feroci della Calabria, tra le prime a delocalizzare gli interessi criminali nel Nord Italia". Così in una nota Rosy Bindi, presidente della Commissione Antimafia.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Campidoglio
Roma, M5S manifesta per consegnare delibera "no-stadio" a Raggi
Taxi
Taxi, Lupi: mai visto sindaco in piazza con chi gli blocca città
Campidoglio
Roma, Fassina (Si): solidarietà a tassisti e ambulanti
Taxi
Taxi, Questura: uomo con tirapugni ambulante, ex di estrema destra
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Verso candidatura cultura del tartufo a patrimonio Unesco
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Al via a Verona Transpotec: espositori in crescita + 20%